98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Il consigliere Mangano contro regolamento riscossione tributi: «Pubblicità ingannevole»

Capo d’Orlando – Continua la discussione a Capo d’Orlando circa il nuovo regolamento di riscossione dei tributi approvato mercoledì scorso durante il civico consesso orlandino. I consiglieri di opposizione Alessio Micale, Gaetano Gemmellaro e Renato Mangano, dopo la decisione del consiglio, hanno indetto una conferenza stampa per esprimere le proprie perplessità riguardo un regolamento definito dal consigliere comunale Renato Mangano “Pubblicità Ingannevole”.

Lo stesso consigliere Mangano ha quindi rilasciato una dichiarazione al riguardo: «Contesto nella forma e nella sostanza la delibera di Consiglio Comunale sulla regolarizzazione dei Tributi Locali e definisco “Pubblicità Ingannevole” le successive dichiarazioni trionfalistiche dell’Amministrazione Ingrillì – spiega Mangano –. Infatti, solo per le morosità superiori a €40.000 è prevista la rateazione in 36 mesi e comunque garantita con una polizza fideiussoria bancaria o assicurativa, insostenibile per il contribuente che deve dimostrare “la sussistenza di gravi difficoltà economiche”. Per gli importi fino a €3000: n° 6 rate mensili; Fino a €5000 n° 9 rate mensili; Fino a €12.000 n° 12 rate mensili; Da €12.000 a €40.000 n° 24 rate mensili. Invece con la proposta della minoranza consiliare delle 60 rate mensili con un importo minimo di €100/200 e senza polizza fideiussoria, si sarebbero rispettate le esigenze dell’ ente di riscuotere i crediti pregressi rispettando le effettive capacità contributive dei morosi per necessità».

«L’inserimento della polizza di fatto rende impresentabile l’istanza di rateazione con la conseguente chiusura del l’attività commerciale, il che significa perdita di posti di lavoro – continua Renato Mangano -. L’amministrazione Ingrillì soffre di amnesia, preoccupante e sospetta, nel non considerare il pagamento delle rate correnti dei tributi a cui vanno aggiunte quelle mensili per la regolarizzazione delle morosità pregresse, con conseguenti costi insostenibili per chi deve possedere il requisito “delle gravi difficoltà economiche”. Vanno Tutelati i contribuenti virtuosi ma Assistiti i cittadini morosi per necessità interessati a mantenere lo Status Giuridico di “Contribuente”».

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando