98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

La Sfarandina alza il muro difensivo con Mantegna e Faustino, c’è Cipriano

Castell’Umberto – Andrea Mantegna e Giovanni Cipriano. Il mese d’agosto della Sfarandina è partito con l’ufficializzazione di due importanti innesti che per motivi diversi rivestiranno un’importanza fondamentale sulle sorti della nuova annata ormai alle porte.

Dopo i festeggiamenti del 50esimo anniversario della società, la dirigenza biancorossa ha quindi provveduto a chiudere le due trattative che Nino Manitta e Diego Raffaele hanno intavolato nel mese di luglio. Entrambi i profili corrispondono perfettamente a quelle sono le esigenze della società in vista della nuova stagione.

In tal senso, siamo infatti in presenza di due elementi che potranno dare quel quid in più ad una squadra che ha nel mirino l’obbiettivo di disputare un campionato ad altezza play off. Mantegna approda a Sfaranda col preciso compito di puntellare il reparto arretrato biancorosso. Dopo la grave perdita di Michael Mangano (che ha sposato la causa della Torrenovese in Promozione), non poteva esserci quindi scelta migliore per raccogliere l’eredità di uno degli elementi imprescindibili dell’ultimo sfarandino nelle ultime stagioni. I diversi tornei disputati tra Eccellenza e Promozione con Orlandina e Mamertina, certificano come Mantegna in Prima Categoria possa rappresentare quel valore aggiunto durante tutta l’intera stagione.

L’innesto di Cipriano nell’organico biancorosso va invece a collocarsi in un reparto avanzato che nel mercato estivo ha avuto la perdita di Maurizio Naro, che ha deciso di fare il salto di categoria approdando in Promozione tra le file dell’Aquedolcese. Le sue caratteristiche tecniche descrivono la presenza del classico centravanti d’area, pronto a concretizzare in rete gli assist che i suoi compagni d’attacco saranno chiamati a sfornare e a garantire dei successi importanti per il destino della Sfarandina nel nuovo campionato di Prima Categoria. Inoltre in Giovanni vi è anche la capacità di giocare per la squadra, vista l’abilità a muoversi spalle alla porta e favorire gli inserimenti degli esterni d’attacco o dei centrocampisti prontia buttarsi negli spazi.

Mantegna, Cipriano ma non solo. Perché parallelamente all’annuncio degli ex Milazzo e Orlandina, la società biancorossa ha anche ufficilizzato la riconferma di Mirko Faustino. Il centrale brolese, dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto fuori per diversi mesi dai campi di gioco, ritornerà pienamente a disposizione del neo tecnico Pippo Squatrito a partire dall’inizio della preparazione estiva. Con lui al 100 %,l’impressione è che la Sfarandina potrà (ri)avvalersi di un leader difensivo di primo livello, in più permetterà di rendere meno dolorosa la perdita pesante di Michael Mangano. Inoltre anche quest’anno il reparto arretrato disporrà (quasi certamente) di Matteo Anfuso. Un altro profilo che certamente contribuirà ad alzare il bunker difensivo sfarandino nella nuova annata ormai alle porte.

Continua a leggere altre notizie su
Castell'Umberto