98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Moda, un successo la seconda edizione del Concorso Giovani Talenti a Mirto

Mirto – Un tema “vintage” per la seconda edizione del Concorso “Giovani Talenti a Mirto” “Un abito in vespa 50 la Moda negli anni 40”. A Palazzo Cupane, sede del Museo del Costume e della Moda Siciliana, si è svolta la tappa conclusiva della kermesse modaiola con prove di disegno e drapping per i sei finalisti.

Patrocinato dal comune di Mirto, ad organizzare l’evento è stata l’Associazione IN Sicilia, che ha voluto premiare l’ispirazione sartoriale attraverso il superamento di due prove, a cui assegnare dei punteggi, per determinare la classifica definitiva, sotto l’attenta valutazione di una giuria qualificata. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il giovane santagatese Carlo Castelli che ha proposto un abito in viscosa, leggero ed estivo, con un taglio che ha richiamato la moda degli anni 40. La seconda piazza del podio è stata assegnata a Valentina Mollica di Acquedolci che ha presentato un abito confezionato con due stoffe differenti, elegante e casual, con taglio in vita e formato da corpetto e gonna. A completare il podio è stata Carmen Vulcano.

Inoltre hanno partecipato Elena Castellino, Caterina Caruso e Irene Nastasi. La giuria era composta dal Presidente Corrado Mollica, dall’imprenditore Filippo Miracula titolare della Sartoria San Lorenzo, dall’avv. Michela Lo Iacono di IN Sicilia, dalla docente Francesca Mandalà, dall’Arch. Giuseppe Miraudo.

Grande la soddisfazione del Presidente di In Sicilia Andrea Lepre: «Con la seconda edizione del concorso “Giovani Talenti a Mirto” abbiamo confermato un impegno che abbiamo intenzione di consolidare nel futuro. Infatti con l’occasione è stato creato un tavolo di studio e pianificazione, in collaborazione con il sindaco di Mirto Maurizio Zingales, il direttore del Museo Arch. Giuseppe Miraudo, con le scuole di moda siciliana e con alcune importanti aziende del settore. Riteniamo – continua Andrea Lepre – che ci siano le condizioni per far diventare il Museo del Costume e della Moda di Mirto un centro laboratoriale per la crescita artistica e professionale dei ragazzi per tutta la Sicilia».

Continua a leggere altre notizie su
Mirto