98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Incidente A20. 42enne di Mirto operato al torace. Assunto dal CAS tornava a casa dopo turno di notte

Capo d’Orlando – Lotta per sopravvivere, D. C., 43 anni di Mirto, agente tecnico esattore del Cas,  ricoverato nel reparto di rianimazione del Policlinico di Messina, dove ieri mattina è stato trasportato in elisoccorso, dopo essere rimasto vittima di un incidente intorno alle 6.30, in prossimità dello svincolo autostradale di Rocca di Capri Leone mentre viaggiava sulla A20,  in direzione Palermo.

La sua Peugeot 206 ha improvvisamente sbandato, per cause in corso d’accertamento,  finendo contro il guardrail che è penetrato dal parabrezza e fuoriuscito dal lunotto. Per miracolo e per prontezza di riflessi, si sarebbe spostato proprio nel  momento in cui la barriera di metallo ha attraversato l’auto dalla parte del conducente. Così D. C., avrebbe evitato il peggio, anche se poi è stato sbalzato contro lo sportello del passeggero.

Viaggiava da solo per ritornare a casa. Presumibilmente a causare il sinistro un colpo di sonno. Immediati i soccorsi, sul posto sono immediatamente giunti i sanitari del 118 con un’ambulanza, che compresa la gravità delle condizioni del ferito hanno allertato l’elisoccorso per il trasferimento nella struttura universitaria messinese “ G Martino”. Per estrarre l’uomo dalle lamiere accartocciate della vettura sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Presenti inoltre gli agenti di polizia municipale e gli uomini della Polizia Stradale di Sant’Agata di Militello, coordinati dal comandate Massimiliano Fiasconaro. La corsia dell’autostrada è stata chiusa per permettere l’atterraggio dell’elisoccorso che ha trasportato l’uomo a Messina. Rallentamenti in autostrada e caos ai caselli per i blocchi stradali sia al casello di Brolo che al casello di Rocca di Capri Leone, diventate uscite obbligatorie per consentire l’atterraggio dell’elicottero e le operazioni di soccorso.

Intorno alle 9 l’autostrada è stata riaperta e il traffico ha iniziato lentamente a defluire. L’uomo, la cui vita è ora appesa ad un filo nel reparto di rianimazione del Policlinico, dove all’arrivo è stato operato d’urgenza al torace e ha subito anche un brutto trauma facciale, era stato da poco assunto al Cas, Consorzio autostrade, come trimestrale, tramite l’agenzia Tempor che ha avviato al lavoro alcuni tecnici. Residente a Mirto, aveva fatto il turno di notte al casello di Rometta e si accingeva a fare ritorno a casa quando la sua Pegeaut 206 bianca, per motivi ancora da verificare, è sbandata ed è finita contromano.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando