98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

39 condanne e 18 assoluzione nel processo su assenteismo all’ex Provincia

Messina – Si è chiuso con 39 condanne e 18 assoluzioni il processo in primo grado sui casi di assenteismo all’ex Provincia regionale di Messina.

L’indagine della Digos che a dicembre del 2012 monitorò le entrate e le uscite dei dipendenti di palazzo dei Leoni registrando delle anomalie nel passaggio dei badge per accertare la presenza sul posto di lavoro. Nel fascicolo della procura del sostituto Antonio Carchietti documentati 36 casi di truffa.

Tutti effettuati con lo stesso modus agendi. Quando un dipendente «si assentava dal luogo di lavoro, dissimulava tale assenza conferendo il proprio “badge segnatempo”» a un collega «il quale provvedeva – tramite la timbratura (“strisciata”) del predetto badge, effettuata, in luogo del collega, nell’apposita apparecchiatura elettronica predisposta dall’amministrazione di appartenenza per la rilevazione ed il controllo dell’entrata e dell’uscita dal luogo di lavoro – a far falsamente apparire» il collega «presente nelle ore in cui costui era, in realtà, assente». Le condanne sono state decise dal giudice monocratico Fabio Pagana e riguardano dipendenti di Palazzo dei Leoni a più livelli, dai dirigenziali agli impiegati.

Sono 38 i capi d’imputazione, 36 di truffa ai danni dello Stato, due di danneggiamento che riguardano altri due imputati. Sono accusati di aver in un caso frantumato una delle telecamere posizionate dalla Digose nell’altro di averle spostate verso il muro servendosi di un bastone allungabile.

Continua a leggere altre notizie su
Messina