98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Padre Peppe Trifirò scrive una lettera aperta per denunciare lo stato in cui versa la Valle del Mela

Pace del Mela – Padre Peppe Trifirò, sacerdote di Archi e Pace del Mela, torna alla carica con la sua storica battaglia ambientalista e scrive una lettera aperta indirizzata ai Ministri dell’Ambiente e della Sanità, al Presidente Musumeci, agli Assessori Regionali alla Sanità, all’Ambiente e ai Beni Culturali, all’OMS, al Commissario Europeo Ambiente, a tutta la ​​​ Deputazione Regionale Siciliana e ai Sindaci Tutti del Comprensorio.

Una denuncia ad ampio raggio la sua, che ripercorre le tappe delle grandi battaglie che ci sono state negli ultimi 15 anni e che cerca di focalizzare l’attenzione su tutte quelle problematiche ancora irrisolte e di cui gli ambientalisti attendono risposta.

Padre Peppe si sofferma molto a parlare del SIN (Sito di Interesse Nazionale) della Valle del Mela e della sua presunta cancellazione: “Come paradosso a quanto sopra pubblicato –si legge testualmente- circa il grave inquinamento e in totale antitesi con la dura realtà ambientale appena fornitaci, nelle ultime settimane, con una grande esplosione di incomprensibile goliardia, si legge sulla stampa di un indefinibile pensiero che anelerebbe alla soppressione del SIN della Valle del Mela! Sono trascorsi ben 15 anni dalla dichiarazione del SIN della valle del Mela e sebbene più volte finanziati i lavori di bonifica del territorio, ad oggi volutamente mai iniziati.”

Si parla anche del recente studio Sentieri, dove si legge dell’alta percentuale di malformazioni neonatali ed il crescendo di malattie tumorali ricollegabili alle emissioni di sostanze varie. Anche in questo caso il Sacerdote non ha mancato di denunciare il fatto che da sempre le associazioni hanno segnalato questa cruda realtà dei fatti.

C’è anche il Piano Paesaggistico nella lunga lettera del sacerdote combattivo, e tutto l’iter ad esso connesso: “L’autorità preposta farà luce sulle remote ed attuali volute gravi disattenzioni al territorio, nonché al mancato rispetto della applicazione delle leggi, come da loro stessi Enti Regionali prima promulgate in difesa dell’Ambiente e mai dagli stessi rispettate! Con la dichiarazione di Area a Rischio prima e di zona SIN successivamente, relativamente al nostro territorio, andavano da subito messe in atto le bonifiche, ma questo non è stato fatto, con il risultato nefasto dei gravi danni ai residenti, di cui tutti oggi hanno preso coscienza”.

Padre Peppe non molla, continua a essere al fianco di tutti i cittadini della Valle del Mela nella sua lunga battaglia contro l’inquinamento di questo territorio.

Continua a leggere altre notizie su
Pace del Mela