98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

S.S.113, Amministrazione Comunale e Comitato spontaneo valutano possibili azioni legali contro l’Anas

Gioiosa Marea – Si è svolto, presso i locali del Circolo Mediterraneo di Gioiosa Marea, un incontro tra l’Amministrazione Comunale, l’Associazione turistica Capo Calavà ed il comitato spontaneo degli operatori commerciali, per parlare della chiusura della strada statale 113 e concordare quali azioni intraprendere nei confronti dell’Anas a causa delle precarie condizioni in cui versa, da troppo tempo, la stessa strada.

Il Sindaco Ignazio Spanò, dando notizia sullo stato dei lavori in località Calavà, ha spiegato ai presenti che gli è stato garantito che i lavori presso la galleria artificiale di Capo Calavà dovrebbero terminare, come previsto, entro giorno 25 luglio; altresì, lo stesso ha assicurato di aver già chiesto al Ministero l’esonero del pagamento del pedaggio tra i caselli di Patti e Brolo, e che nelle prossime ore dovrebbe avere la risposta.

Sia da parte del Sindaco, che da parte dei commercianti, si è convenuto che il problema della chiusura dell’importante arteria stradale è una questione che va affrontata in maniera definitiva e lo stesso ente Anas deve comprendere che questa situazione è diventata ormai insostenibile per la città di Gioiosa Marea.  E’ evidente e sotto gli occhi di tutti che la chiusura della strada statale ha causato un danno economico notevole a tutta Gioiosa Marea, dalle attività commerciali alle strutture ricettive del posto, sino ad arrivare ai semplici cittadini, che solo per andare a Patti debbono, ora, impiegare il doppio del tempo di quanto ci impiegavano pochi giorni fa, percorrendo, oltretutto, delle strade alternative impervie.

Le parti hanno deciso di aspettare fino giorno 16 luglio, quando il Consiglio Comunale, convocato appositamente sulla questione, deciderà se intraprendere un’azione di risarcimento danni nei confronti dell’Ente nazionale per le strade.

In ultimo, sia l’associazione turistica Capo Calavà che gli operatori commerciali hanno chiesto al Sindaco Spanò di far fronte comune e coinvolgere sull’annoso problema della chiusura della S.S. 113 anche i primi cittadini dei comuni limitrofi, in quanto il problema idrogeologico e della viabilità non è soltanto un problema che interessa il Comune di Gioiosa Marea, ma coinvolge tutti i centri della costa saracena.

Continua a leggere altre notizie su
Gioiosa Marea