98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Renato Mangano chiede commissione consiliare straordinaria su questione rifiuti

Capo d’Orlando – Il consigliere comunale Renato Mangano ha richiesto ufficialmente al Presidente del Consiglio Comunale ed al Sindaco la convocazione urgente di una conferenza dei capogruppo per l’istituzione di una Commissione Consiliare Straordinaria che si occupi del problema degli stipendi ai dipendenti impegnati nei servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti.

“Le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco alla stampa locale, scrive Renato Mangano nella nota inviata al Presidente del Consiglio, non sono per nulla rassicuranti, perchè non individuano nessuna  immediata e verosimile soluzione al problema, salvo “confidare nel buon senso  delle parti” e ribadire il proprio desiderio di “salvaguardare sempre la qualità dei servizi che quotidianamente vengono assicurati alla comunità e giungere ad un risparmio per le casse comunali e dei cittadini”. Per questo motivo viene richiesta da Mangano una conferenza di capogruppo per istituire una Commissione Consiliare Straordinaria.

Di seguito il testo integrale della missiva indirizzata a Carmelo Galipò e Franco Ingrillì.

Oggetto: “Emergenza Rifiuti”  –  Richiesta  Convocazione  Urgente  Conferenza  dei Capigruppo, per l’istituzione di una Commissione Consiliare Straordinaria (art. 12  del Regolamento della disciplina delle funzioni, poteri e funzionamento delle Commissioni  Consiliari permanenti e straordinarie – approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 158 del 27/12/1994), nonché per intraprendere le più opportune e tempestive iniziative per risolvere il problema dei salari dei dipendenti impegnati nei servizi per la gestione del servizio di raccolta e trasporto allo smaltimento dei RR.SS.UU., disciplinati dal contratto n. 2215 di Rep. del 17/03/2017,  per agevolare le famiglie e le imprese a ripianare le morosità pregresse  e per scongiurare l’inevitabile emergenza  sanitaria.- 1° Sollecito

Il sottoscritto Mangano Renato Carlo, nella qualità di capogruppo – consigliere  comunale  del Gruppo Consiliare “Muovi Capo d’Orlando – Uniti per crescere”,

visto

il regolamento del funzionamento del Consiglio Comunale,

premesso

CHE la Gazzetta del Sud del 6 luglio 2019, a pagina 28, dedica un ampio e articolato servizio giornalistico all’ “Emergenza Rifiuti” del  Comune di Capo d’Orlando, evidenziando l’insuccesso del tavolo tecnico promosso dal Sindaco di Capo d’Orlando e partecipato dai rappresentanti  sindacali Fiadel e Cgil e dai Rup del Comune paladino e dell’ARO, stante che  l’ATI Multiecoplast  assicurerà il servizio fino al prossimo 31 luglio e dalla richiamata data procederà alla rescissione unilaterale del contratto;

CHE la rescissione riguarderà solo il Comune paladino e non anche gli altri dell’ambito Nebrodi e cioè Torrenova, San Salvatore di Fitalia, Caprileone e Ficarra;

CHE conseguentemente il primo cittadino dovrà trovare urgentemente una valida alternativa per scongiurare dal 1° agosto una prevedibile emergenza sanitaria a seguito della mancata raccolta dei rifiuti. Situazione che risulterà ulteriormente critica in considerazione delle elevate temperature estive e dall’inevitabile incremento di circa il 50% delle utenze a seguito dell’affluenza  turistica nella città paladina;

CHE l’emergenza rifiuti potrebbe essere anticipata al prossimo 15 luglio se l’organizzazione sindacale  Fiadel che rappresenta i 30 operai del raggruppamento di imprese gestore dei  servizi ambientali del Comune di Capo d’Orlando non dovesse revocare il preannunciato sciopero, motivato con il mancato pagamento di 4 mensilità;

considerato

CHE le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco alla stampa locale non sono per nulla rassicuranti, perchè non individuano nessuna  immediata e verosimile soluzione al problema, salvo “confidare nel buon senso  delle parti” e ribadire il proprio desiderio di “salvaguardare sempre la qualità dei servizi che quotidianamente vengono assicurati alla comunità e giungere ad un risparmio per le casse comunali e dei cittadini”.

ritenuto

CHE nella scorsa conferenza dei capigruppo, animata ma proficua, avevo manifestato tutte le mie preoccupazioni per una inevitabile emergenza sanitaria in considerazione delle difficoltà che avrebbe registrato il programmato incontro tra le parti per la risoluzione del contenzioso con l’Ati Multiecoplast;

CHE per quanto sopra tutti i  capigruppo  nel  riconoscere  l’urgenza di intervenire tempestivamente  con  le più opportune iniziative finalizzate alla risoluzione dell’ “Emergenza Rifiuti”, avevano condiviso di aggiornare la convocazione  della seduta nei giorni immediatamente successivi al 27/06/2019, per consentire il regolare svolgimento del Consiglio Comunale Straordinario;

Tutto ciò premesso, considerato e ritenuto

Chiede

CHE la S.S.II.ma voglia, con carattere d’urgenza, convocare la conferenza permanente dei Capigruppo Consiliari, con lo stesso Ordine del Giorno, richiesto con la nota del 17/06/2019 prot. N. 18120 (che si allega): “Emergenza Rifiuti” – Richiesta Convocazione urgente Conferenza dei Capigruppo, per l’istituzione di una Commissione Consiliare Straordinaria (art. 12 del Regolamento della disciplina delle funzioni, poteri e funzionamento delle Commissioni Consiliari permanenti e straordinarie – approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 158 del 27/12/1994), nonché per intraprendere le più opportune e tempestive iniziative per risolvere il problema dei salari dei dipendenti impegnati nei servizi per la gestione del servizio di raccolta e trasporto allo smaltimento dei  RR.SS.UU., disciplinati dal contratto n. 2215 di Rep. del 17/03/2017, per agevolare le famiglie e le imprese a ripianare le morosità pregresse e per scongiurare l’inevitabile  emergenza  sanitaria.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando