98zero

Dall’1 al 4 luglio Gliaca di Piraino si è trasformata in una “piccola Lourdes” – Le foto

Piraino – Per tre giorni, dal 1 al 4 luglio, Gliaca di Piraino ed i suoi fedeli, ma più in generale, tutta la Diocesi di Patti, hanno vissuto momenti di fede, di preghiera davvero intensi, che rimarranno a lungo scolpiti nella memoria di ognuno di noi.

Per tre giorni Gliaca si è trasformata in una “piccola Lourdes” e nonostante gli ampi locali della Chiesa, la grande folla di fedeli, che ininterrottamente ha fatto visita alle reliquie di Santa Bernadette, ha fatto sì che gli stessi locali sembrassero ridotti ed esigui.

Un plauso, certamente, bisogna farlo a padre Antonio Mancuso ed a padre Pascal, ma anche ai tanti volontari che hanno lavorato ininterrottamente, giorno e notte, in questi giorni per la riuscita della visita delle reliquie di Santa Bernadette a Gliaca di Piraino.

E’ stata una tre giorni ricca di momenti di liturgia, di amore, condivisione e di preghiera, in cui i fedeli hanno avuto la grazia di poter sostare davanti al reliquiario di Colei a cui apparve la Madonna nella grotta di Massabielle.

Significative e ricche di emozioni, la veglia animata dai Giovani di Martedì 2 luglio, la celebrazione con gli ammalati, con la partecipazione delle Associazioni di Volontariato, in una Chiesa gremita sino all’inverosimile, e poi ancora la processione notturna Aux Flambeaux, di mercoledì 3 giugno.

Giovedì 4 luglio, prima della partenza del reliquiario verso la Diocesi di Palermo, poi vi è stata la celebrazione eucaristica con i bambini del Grest di Gliaca e alcuni bambini di Prima Comunione di Sinagra e S.Angelo di Brolo, che hanno animato l’ultima S.Messa alla presenza delle Reliquie di S.Benadette. Dopo vi è stata la consegna delle spoglie alla Diocesi di Palermo. Padre Antonio Mancuso, affidando la propria comunità al cuore della Santa e di Maria, ha affermato: “Saremo più poveri senza la sua presenza, ma piu ricchi di tutto il bene e dei tanti benefici che la sua visita ha portato. Grazie Santa Bernadette. Grazie Maria”.

Continua a leggere altre notizie su
Piraino