98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Nota consiglieri di opposizione sui ritardi del cronoprogramna per realizzazione del porto di Sant’Agata

Sant’Agata Militello –  I consiglieri di opposizione del comune di Sant’Agata di Militello, tramite una nota, evidenziano come la visita oggi del Presidente della Regione Nello Musumeci al cantiere del porto, potrebbe rappresentare l’occasione giusta per evidenziare i ritardi nella realizzazione dell’opera.

Di seguito la nota integrale diffusa dai consiglieri di minoranza del comune di Sant’Agata Militello.

“Sant’Agata Militello oggi sopralluogo al porto del presidente della Regione Nello Musumeci.

Sarà questa l’occasione per il Presidente della Regione per constatare lo stato dell’arte dei Lavori? Di come procedono a rilento?

Infatti a parere di molti le maestranze ed i mezzi  in opera sono insufficienti a garantire la consegna della infrastruttura  in tempi brevi come da cronoprogramna. Per cui è emerso  a chiare lettere che il completamento del porto non sarà realizzato  entro il 7/11/2019, così  come previsto  dal contratto d’appalto  (che prevedeva 660 giorni dalla consegna  dei lavori a partire dal 18/1/2017 giorno della  consegna) e non é dato sapere  per quando è prevista la consegna.

Ci auguriamo che il Presidente  con la sua visita dia una scossa a questo andazzo, anche perché  il termine per la consegna del Porto potrà slittare   anche a causa della variante  sostanziale  al progetto, proposta dall’amministrazione relativa alle opere a terra. Le perplessità sulla variante riguardano anche la tipologia dell’appalto, infatti trattasi di un appalto  integrato, il cui presupposto di valenza è proprio quello di evitare le varianti che potrebbero generare aumento dei costi e dilatazione dei tempi di consegna dell’opera.

Bisognarebbe anche ricordare al sig  Presidente, che ha voluto fortemente il primo Contratto di Costa, che il nostro litorale ad est del porto è a forte rischio erosione, infatti  ultimata la ricostruzione del muro di sostegno alla strada provinciale 162, rinominata viale Pio La Torre, ora appare necessario procedere urgentemente alla sua protezione.

Ed il Presidente dovrebbe anche essere  messo a conoscenza che uno dei primi effetti negativi del ritardi dei lavori del completamento sarà Il mancato ripascimento della spiaggia.

E ciò nonostante  il comune di Sant’Agata di Militello sia stato già autorizzato  nel mese di aprile a prelevare con il dragaggio 140mila metri cubi di sabbia per riversarli sugli arenili posti ad est del molo di sottoflutto del porto,  per una estensione di 1,4 km di cui lo stesso Sindaco ne aveva dichiarato la messa in opera   prima della stagione balneare. Bisognerebbe far sapere  al sig Presidente, in sintesi,  che questo non potrà concretizzarsi a breve considerato  che ormai è avviata la stagione estiva ed il cronoprogramna dei lavori del porto non sono rispettati, anche probabilmente per l’annunciata variante al progetto .

Quindi un ulteriore ritardo al processo di protezione del litorale che insieme al progetto di completamento ammesso in graduatoria ma non finanziato per carenza di fondi  nella Misura 5.1.1.A del po fers 2014/2020 poteva cominciare a dare in tempi brevi maggiore sicurezza alla zona fronte-mare  della nostra città sempre più centro nevralgico ed urbano .

Ma a quanto pare a qualcuno forse,   al momento, non risultano essere prioritarie la realizzazione del porto   e la  definitiva messa in sicurezza della costa!

Invece la realizzazione  a breve del porto peschereccio,  commerciale e turistico  ed anche la protezione del litorale  al momento rappresentano le sole priorità  su cui bisogna concentrarsi senza  perdita di tempo  ed “il tempo è denaro “.

Speriamo che la visita del presidente sia costruttiva, che possa prendere atto delle reali situazioni del paese e delle priorità da attuare  e che la presenza del governatore in città  non si riduca  a qualche foto ed un bell’articolo”.

 

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo