98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Torna in libertà il giovane arrestato a Mistretta per stalking all’ex convivente

Mistretta – Un giovane di 28 anni, C. G. ,originario di Tusa è stato arrestato nella mattinata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Mistretta, perchè ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti della ex convivente nonché per violazione di domicilio, per essersi introdotto abusivamente nell’abitazione della madre della ex convivente.

La spiacevole vicenda ha origine dalla scelta della donna, operata qualche mese fa, di allontanarsi dalla casa in cui viveva con il compagno, portando con se le due figlie nate dalla coppia, scelta che il ragazzo in questione non sarebbe riuscito ad accettare e metabolizzare, inducendolo ad intraprendere una serie di atti, che sebbene ispirati dall’intento di ricomporre la famiglia e ritornare a potere godere dell’affetto e della vicinanza delle figlie, si sarebbero rivelati minacciosi ed ossessivi tanto da indurre la compagna a sporgere querela contro di lui. Oggi si è svolto il giudizio di convalida dell’arresto davanti il Tribunale di Patti, nella persona del giudice, dott. Eugenio Aliquò, il quale accogliendo le argomentazioni difensive prospettate dall’ avvocato Lucio Di Salvo (nella foto di seguito), difensore di fiducia dell’imputato, ha rigettato la richiesta di arresti domiciliari formulata dal P.M., ritenendo – in un’ottica di gradualità e sussidiarietà dell’intervento cautelare – idonea nell’ipotesi di specie, l’applicazione della misura meno afflittiva del divieto di avvicinamento alla persona offesa.
Il processo proseguirà nelle forme del rito direttissimo.
Continua a leggere altre notizie su
Mistretta