98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

A Messina è stato istituito il Regolamento per il registro della Bigenitorialità.

Messina – E sei giorni dopo quella che è considerata una vittoria, frutto delle battaglie portate avanti dall’associazione Genitori per sempre e del Movimento Mantenimento diretto, le due associazioni hanno spiegato l’importanza di questo registro.

«Con la sua istituzione, entrambi i genitori, o anche solo uno di essi, potranno iscrivere il proprio figlio se l’altro coniuge vive in una casa diversa, facendo apposita richiesta presso l’ufficio Anagrafe del Comune – spiega Paolo Micali- Con la conseguenza che le comunicazioni che riguardano il bambino dovranno fare riferimento a due indirizzi invece di uno solamente, fermo restando la residenza che rimarrà univoca».

« Il consiglio comunale ha dimostrato di essere sensibile su questo tema con il voto allunanimità – conclude Micali-. È una battaglia cominciata un anno e mezzo fa che grazie a una delibera del terzo quartiere ha avviato l’iter. Oggi brindiamo a questo risultato». Le due associazioni sostenute dalla consigliera comunale Antonella Russo, che ha presentato in Aula la proposta, e dall’assessore Alessandra Calafiore che invece aveva portato la delibera in giunta nei mesi scorsi hanno portato al voto unanime del consiglio comunale e così Messina segue molte altre città italiane dove questo strumento è stato già sperimentato.

«Il registro della bi genitorialità – spiega Antonella Russo– si favorisce una relazione costante dei figli minori con entrambi i genitori separati e divorziati. Nella maggior parte delle separazioni, infatti, l’affido dei figli è condiviso, ma la loro “collocazione” prevalente sancisce anche la loro residenza legale, che quasi sempre è presso la madre. Ciò implica che le Istituzioni dialogano unicamente con un genitore per tutto quello che riguarda i figli, ad esempio in tema di salute, scuola, sport, tempo libero. Il registro della Bigenitorialità permetterà invece a entrambi di avere le medesime informazioni».

Continua a leggere altre notizie su
Messina