98zero

Ordinanza Sindacale per la prevenzione incendi a Longi

Longi – Il Sindaco longese Antonino Fabio, con l’Ordinanza n. 33 dell’11 Giugno 2019, ha emanato delle direttive per la prevenzione degli incendi e la pulizia dei terreni incolti.

La decisione del Sindaco Fabio dipende dall’alto pericolo di incendi nei terreni incolti, che si possono verificare durante la stagione estiva, con conseguente grave pregiudizio per l’incolumità delle persone e dei beni.

L’Ordinanza Sindacale pone il divieto assoluto, dal 1 Giugno al 30 Settembre, di evitare le seguenti operazioni in prossimità di boschi, terreni cespugliati e spazi lungo le strade comunali: di accendere fuochi, usare apparecchi a fiamma o elettrici, per tagliare metalli in prossimità di boschi e quant’altro possa creare pericolo di incendio, compiere qualsiasi operazione che possa creare pericolo immediato di incendio (nelle aree e nei boschi interessati dalla presenza di cespugli, erba secca, macchia, stoppie, sterpaglie), bruciare materiale erbaceo e sterpaglie, usare fuochi d’artificio in occasioni di feste e solennità, in aree diverse da quelle appositamente individuate e senza le preventive autorizzazioni da parte degli organi competenti.

I proprietari e i detentori dei fondi incolti devono provvedere alla costante pulizia dei terreni, specie quelli adiacenti le reti viarie di trasporto, che rappresentano un serio e tangibile pericolo per la propagazione degli incendi. Inoltre i proprietari di fabbricati con annesse aree a verde, i responsabili di strutture turistiche, artigianali e commerciali dovranno effettuare i relativi interventi di pulizia, a propria cura e spesa, dei terreni invasi da vegetazione.

E’ invece consentita la combustione di materiale agricolo o forestale, proveniente da sfalci, potature o ripuliture, nel periodo dall’1 al 30 Giugno e dall’1 al 31 Ottobre, con una comunicazione al Distaccamento forestale competente per il territorio. La combustione dovrà avvenire in aree distanti da zone cespugliate e arboree, nelle prime ore della giornata tra le 5 e le 9. Il fuoco, dall’accensione alla fase di spegnimento, deve essere costantemente vigilato fino alla completa estinzione di focolai e braci. E’ comunque vietata l’accensione di fuochi nelle giornate calde e particolarmente ventilate, soprattutto nei casi di venti provenienti da sud-est (scirocco).

Continua a leggere altre notizie su
Longi
Invia una Segnalazione