98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Prevenzione incendi. A Piraino c’è l’ordinanza “pulisci terreni”

Piraino – Nello spirito di prevenire gli incendi di terreni incolti o abbandonati, è stata emanata, dal Sindaco del Comune di Piraino,  un’ordinanza al fine di prevenire queste eventualità nell’imminenza della stagione estiva, quando, il pericolo degli incendi nei terreni incolti o abbandonati è alto, con conseguente grave pregiudizio per la pubblica incolumità delle persone e dei beni.

Con propria ordinanza, la n° 14 del 22/05/2019, Maurizio Ruggeri, ha disposto che tutti i proprietari e conduttori a qualsiasi titolo di fondi di provvedano entro il termine del 15 giugno  a creare una fascia di rispetto di almeno m 10,00, sgombra di qualsiasi tipo di vegetazione e rifiuti, lungo tutte le strade pubbliche e private, lungo le ferrovie e le autostrade, in prossimità di qualunque costruzione (compresi i ricoveri stallatici ed i fienili) e di impianti, nonché in  prossimità dei confini di proprietà.

I concessionari di impianti esterni di gas di petrolio liquefatto in serbatoi fissi per uso domestico hanno l’obbligo di mantenere sgombra e priva di vegetazione l’area circostante al serbatoio per un raggio non inferiore a m 5,00.

Inoltre,  nel periodo che va dal 15 giugno al 15 ottobre non si possono, in prossimità di boschi, terreni agrari e/o cespugliati, lungo le strade comunali, provinciali e statali ricadenti sul territorio comunale di Piraino, accendere fuochi; far brillare mine; usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli; usare fornelli inceneritori che producono faville in boschi e terreni cespugliosi; fumare o compiere qualsiasi operazione che possa creare pericolo immediato di incendio nei boschi e nelle aree interessate dalla presenza di cespugli, erba secca, macchia, stoppie, sterpaglie, etc; bruciare stoppie, materiale erbaceo e sterpaglie; compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio e usare fuochi d’artificio, in occasione di feste e solennità in aree diverse da quelle appositamente individuate e comunque senza le preventive autorizzazioni da parte degli Organi competenti.

Oltre alle sanzioni pecunarie per i trasgressori, gli inadempienti rischiano anche una denuncia penale.

Continua a leggere altre notizie su
Piraino