98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Piraino Giovane e Solidale:” I regolamenti a Piraino sono carta straccia”

Piraino – Seduta del Consiglio Comunale movimentata e piena di polemiche, quella che si è svolta ieri sera nella sala delle adunanze del municipio di via Dante Alighieri a Piraino centro, tanto che i consiglieri di minoranza del gruppo Piraino Giovane e Solidale hanno deciso di abbandonare i lavori del civico consesso, in segno di protesta.

Motivo della feroce discussione avvenuta tra i consiglieri di maggioranza, minoranza ed il presidente del Consiglio Maria Miragliotta, il mancato inserimento di due punti all’ordine del giorno, presentati dai consiglieri di minoranza.

I consiglieri Salvatore Cipriano, Pina Saggio, Maria Teresa Maddalena e Nino Foti, puntano il dito contro la deriva dell’illegalità che sta prendendo la vita amministrativa del  Comune di Piraino e, senza remore, attaccano l’Amministrazione Ruggeri:”Purtroppo oggi a Piraino muoiono la democrazia e la legalità. Abbiamo abbandonato i lavori consiliari a seguito della violazione delle norme del regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale. Invero, abusando dei poteri e rifiutando un atto doveroso del proprio ufficio, chi di competenza ha ritenuto di non inserire all’ordine del giorno due argomenti presentati nel rispetto delle norme regolamentari, ovvero 2 mozioni presentate non 5 giorni prima della data fissata per il consiglio comunale come prevede il regolamento ma addirittura 6 giorni prima. L’art. 4 comma 5 del regolamento del Consiglio Comunale, addirittura, testualmente recita…”Tuttavia il Presidente del Consiglio è sempre tenuto ad iscrivere all’ordine del giorno, del Consiglio, nella prima adunanza utile successiva alla presentazione della richiesta, gli argomenti dei quali venga richiesta per iscritto la trattazione da almeno un quinto dei consiglieri in carica o dal Sindaco.” I quattro consiglieri continuando a rimarcare come il fatto in se stesso sia di una certa gravità, mettendo a repentaglio  l’ordine pubblico, assicurano che  la vicenda verrà portata all’attenzione delle autorità Competenti

Continua a leggere altre notizie su
Piraino