98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

L’Orlandina vince gara uno contro Biella. Si replica lunedì sera al Pala SicheliArchivi

Capo d’Orlando – La Benfapp si aggiudica gara uno dei quarti di finale play off contro Biella con il punteggio di 90 a 72 dopo una partita dominata.

L’Orlandina parte con Triche, Bellan rientrato dopo l’infortunio, Trapani, Parks e Bruttini. Coach Carrea risponde con Saccaggi, Wheatle, Harrel, Sims e Nwokoye.

I primi due punti della gara sono di Biella con Sims che da sotto appoggia al ferro. Parks risponde da post alto su assist di Triche. Prima Saccagi e poi Sims consentono agli ospiti di portarsi sul più 4 dopo treminuti di gara (4-8). L’Orlandina allunga la difesa a tutto campo ma Biella continua a segnare soltanto da sotto con Harrel e Nwokoye. A metàparziale è 10 a 14 per gli ospiti. Sodini chiama timeout dopo un canestro di Sims a 4’22” dalla prima sirena sul 10-16. La difesa a tutto campo paga per l’Orlandina e Bellan piazza la tripla del 15 a 16. La schiacciata di Mobio, dopo un altro recupero difensivo di Bellan segna il sorpasso dei padroni di casa sul 17 a 16. Sodini getta nella mischia il giovanissimo Galipò che segna da tre punti il 20 a 16 che chiude il primo parziale.

L’Orlandina parte bene nel secondo quarto con Triche e Bruttini ma Biella sembra rispondere colpo su colpo. Antonutti dalla lunetta fa uno su due ed è 24 a 19 per i padroni di casa. La Benfapp sembra essersi sbloccata e grazie a Bruttini, che da sotto raccoglie tutto quello che trova trasformandolo in punti, e Bella da tre costringe Carrea a chiamare timeout a 7 minuti dall’intervallo lungo sul 31 a 21. La partita si accende,come il Pala SikeliArchivi, a causa di qualche decisione arbitrale. A metà quarto Biella si riporta sul meno cinque ma Parks fa un ottimo lavoro spalle a canestro ed è di nuovo più sette per i padroni di casa. Sale in cattedra ancora Parks che realizza cinque punti consecutivi e difende forte su Biella. Da un suo recupero difensivo arriva la schiacciata del più10 di Joe Trapani (42 – 32). Si va negli spogliatoi sul 47 a 35 per Capo d’Orlando grazie a 10 minuti pazzeschi di Jordan Parks già a quota 18 punti realizzati (12 nel secondo quarto).

Al rientro dall’intervallo lungo Harrel piazza subito una tripla per il 47 a 38. Parks, ancora lui, realizza una schiacciata mostruosa che esalta i tre mila del PalaSicheliArchivi (49-38). L’Orlandina comincia a giocare come sa fornendo uno spettacolo esaltante. Quattro i punti consecutivi di Joe Trapani che costringono il coach di Biella a chiamare timeout sul 53 a 38 a 7’43” dall’ultima pausa. Mobio da sotto realizza il più 17 (massimo vantaggio). Parks da tre dopo aver ricevuto sul lato debole per il 66 a 49. Sims è l’ultimo ad arrendersi per Biella e da sotto realizza il meno 15. Dopo una tripla di Antonutti coach Sodini chiama timeout a 2’11” dalla fine del terzo quarto sul 66 a 54. Cerca di farsi ancora sotto Biella e Antonutti segna il meno 9 ma, sulla sirena, Nicola Mei realizza la tripla che fissa il punteggio sul 69 a 57.

Comincia come meglio non potrebbe l’Orlandina l’ultimo parziale con una tripla di Triche (72-57). Simone Bellan difensivamente è un fattore e Biella non riesce più a trovare la via del canestro. Triche dalla lunetta fa due su due ed è 75 a 47 a 8 minuti dalla fine della gara. La partita continua con i padroni di casa in pieno controllo e, nonostante qualche distrazione, riescono a mantenere un buon margine di vantaggio. A metà ultimo parziale il punteggio è 82 a 66. Biella tenta il tutto per tutta e con 4 punti consecutivi, ed una difesa molto intensa, si riporta sul meno 12 (82-70). Bruttini fa uno su due dalla lunetta. Rientra in campo Parks che schiaccia il più 13 (85-72). Finisce 90 a 72 tra gli applausi e le doverose standing ovation per Triche, Bruttini e, naturalmente un sontuoso Jordan Parks.

Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando