98zero

Scala di Patti, guasti alla rete fognaria. Di Santo e Prinzi interrogano l’amministrazione

Patti – Di Santo e Prinzi chiedono spiegazioni sulla mancata riparazione del guasto fognario a Scala di Patti.

«Effettuare in tempi brevissimi i necessari interventi risolutori e conoscere dettagliatamente come si intenderà procedere sia per il ripristino della rete fognaria, che ad oggi presenta ancora perdite, sia della sede stradale. E quali precauzioni per la sicurezza urbana si intendono adottare». Sono le richieste dei consiglieri Di Santo e Prinzi sui lavori di riparazione della rete fognaria di Via Manzoni, in contrada Scala, già sollecitati il 17 aprile scorso attraverso una diffida protocollata a Palazzo dell’Aquila dal consigliere Di Santo, che faceva riferimento agli «inescusabili ritardi sulla riparazione della condotta e sul conseguente ripristino della sede stradale».

Nonostante i primi interventi di riparazione siano avvenuti ben otto mesi prima, «i liquami – affermano i due consiglieri – continuano a fuoriuscire, invadendo e contaminando i terreni coltivati nelle vicinanze. Inoltre – aggiungono Di Santo e Prinzi – il personale dell’Ufficio Tecnico aveva suggerito la sostituzione di quel tratto di condotta, ma per la cronica mancanza di fondi si è preferito lasciare gli abitanti della via Manzoni nel più totale abbandono». Una situazione che per i due esponenti della minoranza sarebbe  «inaccettabile», perché potrebbe arrecare «danno alla pubblica incolumità», anche in considerazione di un manto stradale che presenta «profonde voragini» e la cui segnaletica risulta «totalmente inadeguata».

Paventati anche «problemi igienico sanitari» per coloro che risiedono lungo la via. Da qu la richiesta di spiegazioni sul perché  siano trascorsi così tanti mesi per la riparazione della rete fognante e sul perché non sia stato possibile reperire le risorse necessarie per procedere alla «sostituzione del tratto ormai vetusto».

Continua a leggere altre notizie su
Patti