98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Consiglio Comunale di Frazzanò approva Programma triennale opere pubbliche e Bilancio 2019

Frazzanò – Il Consiglio Comunale frazzanese, riunitosi ieri sera in Sessione ordinaria, ha approvato il Programma triennale delle opere pubbliche e il Bilancio di previsione 2019/2021.

Il Programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2019/2021 comprende anche l’Elenco annuale dei lavori per l’anno 2019, e il Bilancio è riferito allo stesso triennio 2019/2021 ed è costituito anche da diversi documenti allegati.

La proposta del Programma triennale è stata attuata con i 6 voti favorevoli dei Consiglieri di maggioranza presenti, sui 7 effettivi, mentre si sono astenuti i 3 componenti del Gruppo di minoranza. Riguardo ai lavori, inseriti nel Piano triennale, il Consigliere di minoranza Antonino Carcione ha posto delle questioni al Sindaco Gino Di Pane. Le questioni, sollevate dal Consigliere Carcione, si riferivano ai progetti del Bando periferie, al progetto ospitalità diffusa di “Nebrodi Albergo Diffuso“, al rifacimento murario di Via Regina Elena con alcuni disegni che si stanno rovinando, alla mancanza di una strada che collega il centro urbano alla zona delle villette, e, secondo il suo parere, alcune opere frazzanesi sono in totale abbandono, come il Monastero di Fragalà, i mulini, la Via dei Santi e il presidio dei Vigili del Fuoco. Il primo cittadino Di Pane ha messo in evidenza come, nel Programma triennale, sono inserite opere di urbanizzazione primaria e secondaria (che comprendono anche le strade), il Bando periferie è incluso nel Bilancio, ma il governo nazionale ha spostato la sua applicazione al 2020, sono stanziati 176.000 euro per la valorizzazione del Monastero di Fragalà e della Via dei Santi (progetto presentato dal Consigliere CarcioneSindaco al momento della presentazione del Piano), e ha sottolineato come l’arte di strada, con disegni e pitture, ha una durata limitata nel tempo.

L’argomento del Bilancio è passato con 6 voti favorevoli e 2 astenuti, e nel contempo è stato anche approvato il Documento Unico di Programmazione (DUP) semplificato 2019/2021. Il DUP comprende le spese, che l’Amministrazione Comunale deve effettuare nei 3 anni previsti, l’arredo urbano, il consolidamento del centro abitato, la manutenzione e la stabilizzazione dei precari. Per il recupero dell’evasione sono stati inviati ai cittadini gli accertamenti IMU fino al 2014 e il pagamento della TARI fino al 2013. Per la spazzatura il Comune di Frazzanò potrà partecipare a un Bando, consentito ai Comuni con meno di 5.000 abitanti, per avere a disposizione una compostiera comunale.

Il Consiglio Comunale ha anche attuato il Piano delle alienazioni valorizzazioni immobiliari per l’anno 2019, con una votazione unanime dei 9 Consiglieri presenti. Il suddetto Piano è formato dalla Scuola media, dai mulini, dai campetti di calcio e dal Monastero di Fragalà. 

Non sono stati invece discussi i punti, riguardanti il Programma per il conferimento degli incarichi di collaborazione autonoma a soggetti estranei all’Amministrazione (in quanto non ci sono incarichi di studio, né altri incarichi), e la verifica della quantità e qualità della aree da destinarsi alla residenza, alle attività produttive e terziarie, che potranno essere cedute in proprietà o in diritto di superficie (perché non ci sono nel territorio comunale questi tipi di aree).

Continua a leggere altre notizie su
Frazzanò