98zero

La visita del Ministro Costa:”La Ram dovrà adottare le Bat per ridurre le emissioni. L’Amp una risorsa”

Milazzo – La visita del Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, è servita a discutere i tanti temi ambientali che riguardano la città. Il culmine è stato rappresentato dall’incontro tenutosi nel Bastione del Castello di Milazzo, dove è stato allestito il Museo del Mare e composto lo scheletro del capodoglio Siso. Un incontro durante il quale è stato illustrato anche il disegno di legge regionale “Plasticfree”, firmato dal deputato regionale Giampiero Trizzino del Movimento 5 Stelle e già approvato all’Ars. Dopo gli interventi dei parlamentari nazionali e regionali dello stesso Movimento (D’Uva, Cappello, Floridia, Trizzino e Zafarana), è toccato proprio al Ministro Costa prendere la parola. Subito un riferimento all’Area Marina Protetta di Capo Milazzo: “L’Area Marina Protetta – ha affermato – rappresenta un cambiamento di stile per il territorio, ma anche per l’ambiente non solo marino”.

Il Ministro ha anche annunciato un’importante novità sulla Raffineria: “Ho firmato qualche giorno fa un decreto affinché l’azienda, come altri impianti simili presenti nel territorio nazionale, adotti le Bat, ovvero le migliori tecnologie esistenti. Così le emissioni saranno sensibilmente ridotte, si stima del 50%”.

Sulla realizzazione dell’inceneritore, invece: “Il no in Consiglio dei Ministri è stato unanime – ha dichiarato il Ministro Costa – e quindi anche della Lega ed è scaturito da questioni ambientali e paesaggistiche. Il problema dei rifiuti in Sicilia c’è è per questo abbiamo chiesto al Governo regionale di rivedere il Piano presentato”.

Non sono mancati i complimenti per la realizzazione del Museo del Mare: “Una bellissima cosa che fa onore a Milazzo e ai volontari che ci hanno lavorato. Complimenti per questa bellissima iniziativa”.

Continua a leggere altre notizie su
Milazzo
Invia una Segnalazione