98zero

Ricostruzione del Ponte di Calderà, la questione davanti al Tar

Barcellona – L’Amministrazione Comunale ha conferito un incarico legale all’avvocato Marcello Scurria per la costituzione davanti al Tar per conto dell’ente committente nel contenzioso avviato dalla ditta seconda classificata nell’appalto per la costruzione del Ponte di Calderà.

La Ricciardello Costruzioni di Brolo ha chiesto la sospensione cautelare dell’appalto assegnato alla Preve Costruzioni di Cuneo e alla Coinsot di Barcellona. Ancora non ci sono tempi certi sulla durata della questione. Oltre al Comune, sono stati citati La Città Metropolitana di Messina, la Centrale unica di committenza creata dall’accordo con il Comune di Merì, lo stesso Comune di Merì, l’Urega di Messina, l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e l’Ati cui è stato affidato l’appalto. La situazione appare molto complessa e a questo punto i tempi per la realizzazione dell’opera sembrano destinati ad allungarsi.

Continua a leggere altre notizie su
Barcellona
Invia una Segnalazione