98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Piano di rientro del disavanzo e tariffe Tari all’attenzione del Consiglio comunale

Patti – Torna a riunirsi il Consiglio comunale di Patti, con parecchi punti interessanti all’ordine del giorno.

Il Piano di rientro del disavanzo sarà al centro del prossimo consiglio comunale, convocato in seduta ordinaria dal presidente Nicola Molica e in programma alle 16 di giovedì 28 marzo. Il punto, proposto dal sindaco Mauro Aquino, è in cima all’ordine del giorno. Si tratta di una priorità tecnico-amministrativa dettata anche dal divieto, in caso di mancato ripianamento, di assumere impegni e pagare spese per servizi non espressamente previsti per legge, fatte salve quelle da sostenere a fronte di impegni già assunti negli esercizi precedenti.

Il disavanzo, già accertato in sede di approvazione del rendiconto 2017, ammonta a poco più di 1 milione di euro e sarà ripianato, per una parte, nell’annualità 2019 (prima della presentazione del previsionale) e successivamente attraverso due quote nelle annualità 2020 e 2021. «Si tratta – ha spiegato Aquino – di somme che prudenzialmente avevamo già accantonato nel previsionale 2019 e nel pluriennale. Gli importi sono sufficienti a coprire le annualità di disavanzo».

Tra i punti all’ordine del giorno c’è anche il Piano finanziario Tari per l’anno 2019, con la proposta di approvazione delle nuove tariffe. È previsto, a quanto pare, un leggero rialzo di circa 10 euro l’anno per ciascuna utenza. Tra gli argomenti meritevoli di attenzione c’è l’approvazione dello schema di convenzione urbanistica, su proposta dell’assessore Marco Scardino, nell’ambito del completamento dei fabbricati e delle opere di urbanizzazione afferenti al comparto “E” del piano di lottizzazione “Patti 2 – Terzo Lotto”. A seguire l’approvazione del Piano triennale dei Lavori pubblici 2019/21 e l’elenco annuale relativo al 2019.

Torna in Consiglio comunale anche il Piano di alienazione e valorizzazione degli immobili di proprietà dell’ente di Palazzo dell’Aquila, mentre tra i temi caldi spicca la questione relativa ai recenti accertamenti della Creset sul fronte del pagamento, per gli anni pregressi, di pubblicità e occupazione del suolo pubblico. Ad aprire una discussione sull’argomento saranno i sei consiglieri di minoranza, autori anche di una mozione sui miglioramenti della viabilità cittadina e sull’eliminazione delle criticità riscontrate. In scaletta anche tre mozioni di Tripoli sul wi-fi gratuito nelle zone cittadine di maggior afflusso, sui lavori di manutenzione del quartiere San Michele e sulla prossima chiusura per lavori della tratta ferroviaria Messina-S.Agata. Infine spazio al nodo precari e Asu.

Continua a leggere altre notizie su
Patti