98zero

La minoranza presenta mozione su edificio Ex Omni futura sede commissariato polizia

Sant’Agata Militello – I consiglieri di minoranza Sottile, Recupero, Starvaggi e Brancatelli, hanno presentato una mozione all’Approvazione schema di atto di transazione tra l’Agenzia del Demanio ed il Comune di Sant’Agata di Militello al fine di regolare i rapporti tra le due istituzioni in ordine all’utilizzo delle aree demaniali del lungomare oggetto di decreto inter ministeriale di classifica del 15 giugno 1960.

Di seguito la mozione presentata dai consiglieri Carmelo Sottile, Melinda Recupero, Nunziatina Starvaggi e Monica Brancatelli.

I sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Sant’Agata di Militello, esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del mandato amministrativo,

PREMESSO

– che con delibera di Consiglio Comunale  n. 99 del 30.11.2018 si è proceduto all’approvazione della questione pregiudiziale, ex art 31, comma 1, del vigente  Regolamento,  in relazione alla proposta n. 83 del 4.9.2018 avente ad oggetto: “Approvazione schema di atto di transazione tra l’Agenzia del Demanio ed il Comune di Sant’Agata d i Militello al fine di regolare i rapporti tra le due istituzioni in ordine all’utilizzo delle aree demaniali del lungomare oggetto di decreto inter ministeriale di classifica del 15 giugno 1960”;
– che con l’approvazione della stessa pregiudiziale è stato dato mandato agli uffici competenti di verificare puntualmente le questioni sollevate dal responsabile dell’area 3 e dal collegio dei revisori e quant’altro necessario si fini di una definizione della questione in argomento;

CONSIDERATO

      – che lo schema così approvato  prevede il trasferimento definitivo allo Stato delle opere realizzate da questo Comune per la riqualificazione ed adeguamento dell’immobile ex-Omni al fine di ristrutturare, completare e rendere fruibile l’edificio a sede dei locali di Commissariato della Polizia di Stato e, contestualmente, il trasferimento in esclusiva proprietà dell’immobile denominato “Asteria” attualmente destinato a Ristorante – Pizzeria confinante con la via Cosenz, con la via Campidoglio, con la via Regione Siciliana e con la Villa Bianco, e per il quale immobile l’Agenzia del Demanio provvederà a redigere apposito frazionamento;

– che lo schema approvato prevede, altresì, la rinuncia da parte dell’Agenzia del Demanio a richiedere gli indennizzi relativi all’ultimo quinquennio non prescritto, agli attuali terzi in buona fede, titolari di concessioni rilasciate dal Comune, ammontanti, al netto di interessi, complessivamente a circa € 247.000,00, sulla base dei medesimi importi dovuti nello stesso periodo all’Amministrazione comunale a titolo di canoni e locazioni e l’impegno a concedere a titolo gratuito in concessione per anni diciannove al Comune di Sant’Agata di Militello l’area demaniale complessivamente estesa per mq. 45.207, ubicata sul lungomare del Comune di Sant’Agata di Militello, costituente la villa comunale e porzione della Via Regione Siciliana, della Via Cosenz e della Via Campidoglio, con l’obbligo che il bene oggetto di concessione venga esclusivamente destinato ad uso pubblico;

CONSIDERATO ALTRESÌ

– che dal 30.11.2018, giorno in cui è stata approvata la delibera di consiglio di cui sopra, è trascorso un considerevole lasso di tempo, sufficiente agli uffici competenti per espletare gli adempimenti per le verifiche e gli approfondimenti in relazione alla migliore definizione dei rapporti intercorrenti tra Agenzia del demanio ed il Comune di Sant’Agata di Militello, con specifico riferimento all’eventuale ottenimento di condizioni più vantaggioso per l’ente;

– che l’immobile ex Omni è stato consegnato allAgenzia del demanio con atto di immissione in reintegro per l’esecuzione dei lavori di completamento, giusto verbale prot  870/R1 del 6.06.2018, la cui efficacia è stata subordinata alla successiva approvazione dell’atto transattivo in consiglio comunale;

Tanto premesso e considerato 

SI PROPONE

al Consiglio comunale di approvare la presente mozione che impegna il Sindaco e l’amministrazione comunale:

1)Ad attivare gli uffici competenti al fine di espletare i necessari adempimenti di verifica ed approfondimenti sull’atto transattivo di cui in oggetto;

2)In caso di elementi ostativi alla stipula dell’atto transattivo, prendere atto (stante che la consegna è avvenuta nelle more e con salvezza degli atti amministrativi) dell’inefficacia dell’immissione in possesso all’Agenzia del demanio dell’edificio ex Omni, da adibire a Commissariato di polizia e di darne comunicazione ai soggetti interessati, ad ogni effetto di legge; 

3)Porre in essere quanto necessario a garantire che i locali in parola possano ospitare il Commissariato di Polizia, eventualmente procedendo alla stipula di un contratto di affitto con il Ministero dell’Interno, così come previsto prima della proposta di transazione.  

       Si chiede inoltre di inserire la stessa all’O.d.G. del primo Consiglio Comunale utile e comunque non oltre i termini previsti dal Regolamento Comunale.

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo
Invia una Segnalazione