98zero

Maria Catena Protopapa nuovo Presidente del Consiglio di Mirto

Mirto – Maria Catena Protopapa è stata nominata come nuovo Presidente del Consiglio del Comune di Mirto, nel corso di una riunione svoltasi ieri sera in Sessione straordinaria.

La neo-Presidente del Consiglio Maria Catena Protopapa è stata insignita della nuova carica, ricevendo i voti di tutti e 10 i Consiglieri presenti (6 di maggioranza e 4 di minoranza).

La scelta del nuovo Presidente del Consiglio si è resa necessaria, dopo le dimissioni presentate da Andrea Raffiti, che aveva ricoperto la carica di Presidente dal Giugno 2015. Andrea Raffiti aveva presentato le sue dimissioni formali, in data 21 Marzo 2019, e ha spiegato le motivazioni della sua decisione. “Ho preso questa decisione difficile, in quanto rimarrò per qualche tempo lontano da Mirto per motivi di studio – dichiara il Consigliere Raffiti -. Ho scelto di dimettermi per un senso di rispetto verso le istituzioni e si tratta di una scelta doverosa nei confronti di tutta la comunità mirtese. Ringrazio i Consiglieri Comunali, che sono stati nominati con me nella tornata elettorale del 2015, il Sindaco Maurizio Zingales, gli Assessori Comunali, i dipendenti comunali, i responsabili degli uffici, la segretariache è stata una guida e un punto di riferimento per me, e tutti i lavoratori, che ruotano formalmente attorno al Comune”.

Il Sindaco Maurizio Zingales ha dichiarato di avere sempre ammirato, nel Presidente del Consiglio Raffiti, la sua lealtà, onestà, correttezza e competenza, e la sua scelta si è rivelata azzeccata, nel tentativo di ringiovanire la macchina politica mirtese.

E’ stato anche eletto il nuovo Vice-Presidente del Consiglio e questa carica verrà assunta da Lorenzo Cassarà. Il Vice-Presidente ha riportato 9 voti, mentre una preferenza è stata ottenuta da Armando Percacciolo.

Il Consiglio Comunale ha inoltre discusso altri due argomenti all’ordine del giorno: l’applicazione della tassa sui rifiuti (TARI) per l’anno 2019 e la modifica del Regolamento per l’esercizio del commercio su aree pubbliche.

La TARI è stata approvata all’unanimità dai 10 Consiglieri presenti e il Piano finanziario per la determinazione dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani ammonta a 146.500 euro. Sono state anche stabilite le tariffe e le rate del servizio TARI, con le relative scadenze. Le tariffe vedranno una diminuzione di 2.000 euro, da distribuire su tutti gli utenti, e saranno per le utenze domestiche del 75%, mentre per le utenze non domestiche del 25%. Le rate saranno quattro: 30 Maggio, data considerata anche come rata unica, 30 Luglio, 30 Settembre e 30 Novembre 2019 (quest’ultima la rata di saldo-conguaglio).

Il Regolamento per il commercio su aree pubbliche ha ricevuto la stessa votazione unanime dei Consiglieri e verrà valutata la possibilità di effettuare un mercato settimanale, in base alle richieste che arriveranno al Comune.

Continua a leggere altre notizie su
Mirto