98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Condanna definitiva per uno dei due imputati dell’incendio del locale Santorini

Monforte San Giorgio – Diventa definitiva la condanna per uno dei due imputati accusarti di avere appiccato l’incendio che, alla vigilia dell’inaugurazione, distrusse la sala ricevimenti “ Santorini” di Monforte San Giorgio, il 29 dicembre 2017.

I giudici della prima sezione della Corte di Cassazione hanno rigettato il ricorso presentato da Luca Bertè, 24 anni di Venetico, il quale aveva patteggiato la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione, davanti al gip del Tribunale di Barcellona, Michele De Marco, lo scorso 17 luglio.

L’imputato, difeso dall’avvocato Antonello Scordo, aveva presentato ricorso in Cassazione contro la sentenza di patteggiamento lamentando una presunta lesione del diritto di difesa.

Nei giorni scorsi , La Corte di Appello di Messina, ha accolto la richiesta di patteggiamento, avanzata da Mirko Lupo, 21 anni, complice di Bertè, concordando con il sostituto procuratore generale, Santi Cutroneo, la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione. Secondo le indagini condotte dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Messina, i due giovani utilizzarono alcune taniche di benzina, per appiccare il fuoco all’immobile per vendicarsi di essere stati costretti qualche sera prima, dal personale addetto alla sicurezza, ad allontanarsi da una discoteca gestita dagli stessi proprietari del locale dato alle fiamme.

Per entrambi scattò l’accusa di incendio aggravato in concorso.

Continua a leggere altre notizie su
Monforte S. Giorgio