98zero

Attesa per la Santa Pasqua a Sinagra che coincide con la Festa del Santo Patrono San Leone.

Sinagra – Grande attesa per la Santa Pasqua, una festività ormai famosa nel piccolo borgo nebroideo per il tradizionale e particolare appuntamento con La corsa di San Leone, antica tradizione della comunità sinagrese.

Le festività pasquali nel Comune di Sinagra sono cariche di suggestione perché coincidono con i festeggiamenti in onore del Santo Patrono, San Leone. Si tratta di un vero e proprio rituale. La statua del Patrono, dopo la messa, viene trasportata in processione, a partire dalla chiesa di campagna dov’è ubicata, fino al paese avanzando per le vie del borgo con il Santo in spalla, gridando Viva Santu Liu e terminando il cammino con una corsa.

Arcaica ricorrenza, questa, che si ripete ormai da centinaia di anni e contraddistingue la festività pasquale rendendola unica. Il coinvolgimento della popolazione è totale. Sia i più giovani che i più anziani, in fila, offrono il proprio contributo per portare a spalla il Santo Leone, Patrono del paese. La processione dura diverse ore perché procede prima lentamente, “un passo avanti e due indietro”, simboleggiando l’indecisione del Santo nel ritornare a Catania, sede del proprio vescovato. Una volta giunti sul ponte adagiato all’ingresso del paese, all’improvviso l’andatura della processione cambia e la statua percorre l’ultimo tratto, che la condurrà sino alla Chiesa dell’Addolorata in Piazza San Teodoro,  di corsa,  con il grido corale dal motivo Viva Santu Liu, prorompente tra la folla. Tale peculiarità vuol riportare alla mente di tutti la corsa che i fedeli dovevano fare, molto spesso privati delle calzature, per poter attraversare le acque le fiume, quando ancora il ponte non era stato costruito. Il tragitto è accompagnato da fiaccole, spari di mortaretti e musica.

La Festa prosegue anche il lunedì dell’Angelo, giorno in cui si svolgono i vari riti religiosi congiunti alla tradizionale Fiera del lunedì di Pasqua molto sentita in paese e momento di attrazione per numerosi turisti. Altrove tale giornata è dedicata alla tipica scampagnata della Pasquetta, mentre per Sinagra il lunedi è una ricorrenza religiosa e culturale molto importante, nella quale si rispecchia l’identità di un’intera comunità. Per tale motivo i sinagresi festeggiano la Pasquetta il martedì. Le festività in onore a San Leone, sono inserite nel libro delle Celebrazioni ed esattamente nel Registro delle Eredità Immateriali (REI) – D.A. n. 8184 del 4.11.2005 .

 

 

 

 

Continua a leggere altre notizie su
Sinagra
Invia una Segnalazione