98zero

Don Stefano Brancatelli nominato responsabile dell’Archivio Diocesano di Patti.

Patti – Mons. Guglielmo Giombanco ha nominato don Stefano Brancatelli  nuovo responsabile dell’Archivio storico della diocesi di Patti.

Classe 1971, padre Stefano, è nato a Sant’Agata di Militello, prima di entrare in seminario ha conseguito una laurea in Ingegneria e ha svolto tale professione per un breve periodo.

Licenziato  in  Teologia, presso la facoltà Teologica di Sicilia è stato ordinato sacerdote a Roma nel 2010; ha ottenuto il dottorato in Storia della Chiesa presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma con una tesi sulla” Letteratura inedita dei conclavi nel Seicento”.

Attualmente è Parroco della Parrocchia Maria SS. Annunziata in Castell’Umberto e Docente di Storia della Chiesa contemporanea presso l’Istituto Teologico San Tommaso di Messina.

Padre Brancatelli rivestirà un ruolo di particolare importanza nella gestione  dell’Archivio storico diocesano di Patti  che custodisce e tutela  la documentazione storica prodotta dalla comunità cristiana locale , sia nell’ambito spirituale che temporale,  nonchè le carte della Curia vescovile datate dal 1505 fino al 1980 e inventariate in sette fondi. I documenti più antichi, andarono distrutti nel 1544, quando i pirati saraceni incendiarono e distrussero la città.  Fino al 1962 le carte di questo archivio furono conservate presso i locali della Curia in seguito ai lavori  di ristrutturazione del palazzo vescovile iniziati per volere di Mons. Pullano. Nel 1981 Mons. Ferraro ne dispose  il riordinamento presso la Curia.
Nel 1992 la curatela è stata affidata a Riccardo Magistri, uno studioso locale cui seguì Mons. Gaetano De Maria.
Il fondo è composto da Atti e decreti vescovili , Amministrazione , Magna corte vescovile , Cancelleria vescovile , Clero, Corrispondenza e Miscellanea; La pergamena più antica è datata al 1575 e dava “Facoltà al Vescovo di dispensare i matrimoni di IV grado di consanguineità e di affinità”.

Continua a leggere altre notizie su
Patti