98zero

Pronti, via: parte il progetto “Sports Runway” a Tusa

Tusa –  Davvero una bella partenza per il progetto “Sports Runway” a Tusa, dove  venerdì 15 e sabato 16 febbraio si è tenuto il primo incontro, presso i locali di via Collegio.  

Finanziato dal programma Erasmus+ Sport, il progetto mira a promuovere l’inclusione sociale e l’uguaglianza attraverso l’attività sportiva per persone di tutte le età e provenienza, indipendentemente dallo status socio-economico e al fine di garantire il diritto allo sport anche nelle aree territoriali più disagiate.

Il progetto, coordinato dall’associazione New Horizons di Tusa, prevede la partecipazione di altri 5 enti partner sia italianila UISP Comitato Territoriale di Palermo e l’associazione Ciclabili Siciliane – che stranieriIstanbul Metropolitan Municipality (Turchia), ADEP (Portogallo), WYZSZA (Polonia).

L’incontro è stata l’occasione per conoscere personalmente i rappresentanti degli enti stranieri coinvolti.

I partner di Sports Runway hanno illustrato il loro contributo e le attività da loro gestite per poi passare alla spiegazione delle finalità del progetto, del calendario complessivo delle iniziative previste che culmineranno nella realizzazione di quattro moduli sportivi da attuare sia in Italia che all’estero. Nello specifico sono quattro le discipline interessate: calcio a 5, basket, ciclismo e badminton.

Tutti i partner, nel corso dei loro interventi hanno ribadito il ruolo dello sport quale veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale, oltre che strumento di benessere psicofisico e di prevenzione.

Non poteva mancare l’incontro con l’Amministrazione Comunale con cui New Horizons collabora sin dalla sua fondazione e che insieme stanno realizzando il progetto RESTAT “REcognizing Skills to Transform Accessible Tourism”, finanziato dal programma Erasmus+ settore Istruzione e Formazione Professionale e che mira alla promozione del turismo accessibile in città e contesti di piccola scala.

I partner sono stati accolti dal vicesindaco, Angelo Tudisca, che per l’occasione ha sottolineato come lo sport rivesta un ruolo fondamentale nella vita quotidiana di tutti nonché l’importanza della cooperazione internazionale come preziosa opportunità per la comunità alesina e la direzione intrapresa in tal senso dall’amministrazione comunale.

I partner si incontraranno nuovamente a giugno 2019, a Penamacor, in Portogallo, nel corso di una capacity building per lo staff di progetto e gli operatori sportivi.

 

Continua a leggere altre notizie su
Tusa