98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Presunti abusi edilizi dell’ex assessore Coppolino, udienza davanti al gup il 7 marzo

Barcellona – L’udienza preliminare davanti al Gup slitta il prossimo 7 marzo per i nove imputati nel procedimento sulle coperture all’ex assessore allo Sport, Angelo Coppolino, accusato di abusi edilizi su due strutture ricettive riconducibili ai suoi familiari.

Alla base del rinvio, la mancata autorizzazione a recarsi in Tribunale per lo stesso Coppolino, ancora sottoposto a divieto di dimora nel territorio barcellonese. Questo aspetto sommato a un difetto di notifica per il difensore del fratello dell’ex assessore.

Il Gip Valeria Gioeli ha così deciso di fissare la nuova udienza il prossimo 7 marzo, autorizzando Angelo Coppolino e Carmelo Rucci, anche lui con divieto di dimora, a comparire in Tribunale liberi e senza scorta. Notificato anche il provvedimento al legale del fratello dell’ex assessore e acquisita la certificazione di morte dell’architetto Bruno Isgrò, progettista delle opere al centro della vicenda, per la dichiarazione di estinzione dei reati. Davanti al Gup compariranno in 9. Tra questi il sindaco Roberto Materia, indagato soltanto per il reato di abuso d’ufficio nella vicenda legata alla rimozione dell’ex vicecomandante della Polizia Municipale, Lino La Rosa.

Figurano anche, oltre allo stesso Angelo Coppolino, il fratello felice, il funzionario Carmelo Rucci, l’ex vicecomandante della Polizia Municipale, Salvatore di Pietro; l’ex segretario comunale Santi Alligo; due tecnici dell’ufficio abusivismo Giuseppe Bonomo e Francesco Livoti e l’avvocato Domenico Floramo, accusato del reato di favoreggiamento.

Continua a leggere altre notizie su
Barcellona