98zero

Oggi la Pro Loco propone il progetto “Comuni Fioriti”

Motta d’Affermo“Fiorire e migliorare l’intero comprensorio della Valle dell’Halaesa”: animata da questo forte proposito la Pro Loco di Motta d’Affermo sta organizzando per oggi, domenica 10 febbraio, un incontro per sensibilizzare le varie amministrazioni e le Pro Loco dei paesi che si affacciano sulla valle della celebre Fiumara d’Arte.

L’incontro è inserito nella giornata di presentazione dell’anno sociale, ossia la programmazione annuale delle attività che la Pro Loco intende proporre in vista anche dell’equinozio di primavera che per la valle coincide in una serie di iniziative tra cui l’illuminazione artistica di alcune opere della Fiumara d’Arte ricadenti sul territorio di Motta d’Affermo come la più nota “Piramide”.

Per spiegare in modo dettagliato il progetto del marchio “Comuni Fioriti” la Pro Loco ha invitato Michele Isgrò, Vice Presidente nazionale di Asproflor-Comuni Fioriti che ha accettato di buon grado l’invito del Vice Presidente Antonino Noto e del Presidente Angelo Ceravolo. L’incontro sarà preceduto da una visita ai punti nevralgici del paese, una passeggiata di confronto, analisi e suggerimenti anche con gli amministratori e il Sindaco di Motta d’Affermo, Sebastiano Adamo, che ha apprezzato con grande entusiasmo l’iniziativa. Contributo d’esperienza sarà portato anche dalla Dott.ssa Enza Mola Presidente della Proloco di Sinagra, paese veterano del circuito Comuni Fioriti che ha colto notevoli risultati grazie ad un abile attività di coinvolgimento dei cittadini.

“Comuni Fioriti” è un’iniziativa marketing turistico-ambientale presente non solo in Italia ma anche in Europa e nel Mondo, spiega Michele Isgrò Vice Presidente di Asproflor-Comuni Fioriti. Nasce in Piemonte e per 15anni è stato un concorso di fioriture tra città, da quest’anno invece si trasforma in “marchio di qualità per l’ambiente di vita” e tende a identificare un contesto urbano ordinato, pulito, curato in ogni aspetto del buon vivere, partendo dalla cura del verde e la presenza dei fiori, che rimangono elementi imprescindibili per un elevato benessere di vita. “Fiorire è Accogliere” è il motto che riassume l’obiettivo di stimolare le amministrazioni locali a diffondere la cultura del bello nei paesi. Certificare la propria città significherà quindi dare un’identità di luogo altamente curato con spiccata vocazione all’accoglienza.

L’incontro sarà arricchito anche dagli interventi della Dott.ssa Maria Carmela Drago corrispondente della testata giornalistica 98zero, dal Sindaco di Castel di Lucio Pippo Nobile, del Vice Sindaco di Pettineo Andrea Grillo, dell’Assessore di Santo Stefano di Camastra Santo Rampulla dell’Assessore di Tusa Rosaria Piscitello. Il confronto si aprirà anche con i rappresentanti delle Proloco dei paesi della Valle dell’Halaesa che saranno presenti.

 

Continua a leggere altre notizie su
Motta d'Affermo
Invia una Segnalazione