98zero

Cede nell’ultima frazione la Costa d’Orlando a Roma. Vince la Luiss 84 a 68

Capo d’Orlando – Ultimo quarto fatale per la Irritec Costa d’Orlando che paga l’aver inseguito per tutta la gara gli avversari. Vince la Luiss 84 a 68.

La gara si apre con la Luiss che mette grande intensità in difesa. La Costa soffre la pressione locale e le giocate di Infante, che martella dal pitturato il canestro paladino. Sotto 13-4 dopo 5′, coach Condello decide di chiamare time-out e i siciliani rispondono. Di Coste suona la carica per i suoi con Roma che reagisce dalla lunga distanza. Al primo mini-intervallo è 25-21. L’incontro è ricco di contatti. C’è tanto equilibrio sul parquet, con le due squadre che si danno battaglia su ogni pallone. I siciliani mettono il muso avanti con un lay-up di De Angelis, subito vanificato da una tripla di Bonaccorso. La Costa sbaglia qualche libero di troppo ma resta aggrappata con convinzione alla partita. All’intervallo è Luiss 45 – Costa 41.
Il secondo tempo inizia malissimo per la Costa. La Luiss piazza un parziale di 16-0 che stenderebbe un elefante. Nonostante il -20 (61-41) la Costa non molla e con grande cuore piazza un controbreak di 2-19 che rinvia ogni discussione all’ultimo periodo, si parte da 63-60. Nonostante il coraggio e un mai domo Bolletta, Roma scappa via grazie alle giocate di Marcon e alla difesa. Finisce 84-68 per la Luiss ma la Costa esce a testa alta da una gara ad alto contenuto tecnico e agonistico.
Continua a leggere altre notizie su
Capo d'Orlando