98zero

Incidente mortale a Ispica con 3 vittime, giovane arrestato: “Ubriaco alla guida”

Ispica – Un giovane di 22 anni è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale. La notte tra sabato e domenica era alla guida della sua auto sotto l’effetto di alcol, secondo le analisi tossicologiche, e avrebbe causato il terribile incidente lungo la strada statale 115 con 3 vittime: Cristian Minardo, di 22 anni, la fidanzata Aurora Pucci di 17 anni e la zia di quest’ultima Rita Barone di 54 anni.

I carabinieri della stazione di Ispica, al termine degli accertamenti, hanno arrestato il  giovane e lo hanno posto ai domiciliari.

Gli accertamenti dei carabinieri di Modica sulla dinamica e le analisi tossicologiche sul ragazzo hanno confermato la sua responsabilità nell’essersi posto alla guida del veicolo “con un tasso alcoolemico di gran lunga superiore a quello previsto dalla legge”.

Il giovane al termine degli accertamenti è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria iblea, al momento nel nosocomio catanese dove si trova ricoverato a seguito dei traumi riportati.

Gli investigatori dell’Arma hanno esaminato anche le immagini delle telecamere di sorveglianza che potessero confermare le responsabilità e l’esatta dinamica. L’impatto è avvenuto poco dopo le 2 di notte su un tratto rettilineo. Le due auto si sono scontrate frontalmente, una Toyota Varia e una Fiat Grande Punto. Sulla prima vettura c’erano le tre vittime che sono morte sul colpo. A bordo dell’altra auto c’era il ventiduenne, che è rimasto ferito ed è stato ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Cannizzaro di Catania per avere riporto frattura del bacino e trauma toracico.

Continua a leggere altre notizie su
Sicilia