98zero

La seconda edizione del Festival della Zampogna – Le foto

Tortorici – L’aula consiliare Giovanni Paolo II ha ospitato nel pomeriggio di Domenica 13 Gennaio il Festival della Zampogna.

La manifestazione ideata da Gemino Calà musicista, polistrumentista e docente di educazione musicale è stata realizzata per la prima volta nel 2000 nel comune oricense , sotto forma di concorso con l’intento di recuperare le tradizioni popolari e gli strumenti musicali agropastorali andati in disuso; quest’anno l’associazione “Tortorici Victoriosa Civitas”, il vicesindaco Antonio Paterniti Mastrazzo e Salvatore Salvà hanno organizzato la  seconda edizione.

La conferenza che ha preceduto la kermesse musicale è stata coordinata da Gemino Calà,  sono intervenuti il Dottor Mario Sarica, etnomusicologo fondatore e curatore scientifico del “Museo Cultura e Musica Popolare dei Peloritani “di Villaggio Gesso di Messina ,  il costruttore di zampogne Pippo Carpita e il Presidente dell’ associazione “Tortorici Victoriosa Civitas” il Dott. Giuseppe Paterniti.

La storia della zampogna e il ricco repertorio iconografico e musicale, ha incantato il pubblico  e gli appassionati di questo strumento della tradizione agropastorale.

Trenta e più zampognari hanno eseguito brani corali e singoli, accompag..nati anche da altri strumenti quali il ” friscalettu” e il tamburo che – spiega Calà – ” insieme si armonizzano per creare melodie che ricordano le vere atmosfere e i suoni originali delle feste popolari dei tempi passati.  Oggi si utilizzano altri strumenti musicali popolari decisamente più moderni come la fisarmonica, l’organetto , che hanno indubbiamente un impatto sonoro popolare, ma che non potranno mai ricreare le atmosfere delle feste di una volta”.

 

 

Continua a leggere altre notizie su
Tortorici