98zero

Anna Maria Famea, la marciatrice della ASD Podistica Pattese, premiata FIDAL dell’anno.

Patti – Già ai Mondiali dello scorso settembre aveva sfiorato il podio con un 4ᵒ posto su 24 Stati in gara. Diverse le partecipazioni in cui si era dimostrata atleta valente, come lo scorso marzo a Madrid dove agli Europei Indoor si era guadagnata il secondo posto sui 5 km, come pure nei 20 km ad Alicante, questa volta agli Europei no stadia del mese di maggio.

Sabato scorso la soddisfazione del riconoscimento Fidal, al Palazzo Zanca di Messina, dove però Anna Maria Famea ha lasciato al figlio Gianluca l’onore di ritirare il premio “Miglior Atleta Master Marcia F50”, essendo in un periodo di recupero dopo un intervento alla schiena.

Un passato di campionessa italiana di ciclismo e pattinaggio, questo da giovanissima prima di divenire mamma di quattro figli. Ora, 52enne, non ha per nulla in animo di fermarsi, preparandosi a marciare con la squadra italiana.

Di Udine, dove attualmente si trova proprio a seguito dell’intervento ortopedico, si trasferisce a Piraino prendendo dimora nella frazione di Zappardino. Qui, l’incontro fortunato col professore Salvatore Coletta, noto preparatore dell’ineguagliabile campionessa Mondiale Annarita Sidoti e il tesseramento con l’ASD Podistica Pattese.

Continua a leggere altre notizie su
Patti