98zero

Al via processo tentata violenza sessuale minore.

Patti – Al via il processo davanti al collegio giudicante di Patti a carico del settantottenne che avrebbe cercato di avere rapporti sessuali con una minorenne, in cambio di denaro e generi alimentari offerti alla madre.

L’uomo, M. G., residente nel comprensorio nebroideo, difeso dall’avvocato di fiducia, Achille Befumo, del foro di Patti, è accusato: “ Di avere, in esecuzione del medesimo disegno criminoso ed anche in tempi diversi, avrebbe compiuto atti idonei diretti, in modo non equivoco, ad intrattenere rapporti sessuali a pagamento con una minore, tramite l’intermediazione della madre e rivolgendo a quest’ultima richieste in tal senso, in cambio di denaro e di altre utilità, consistente in generi alimentari, non riuscendo nel suo intento per l’opposizione della donna , causa estranea alla sua volontà”. Nel corso dell’udienza si è costituita parte civile la persona offesa, oggi maggiorenne, con l’assistenza dell’avvocato Giuseppe Faraci, avanzando domande risarcitorie, in virtù delle condotte tenute dall’imputato. Il processo è stato poi aggiornato al prossimo 11 gennai, al fine di incardinare il procedimento dinanzi al collegio giudicante, nella corretta composizione.

La torbida vicenda risale al 2013, quando la ragazzina avrebbe appena avuto 13 anni, nel procedimento figurano parti offese, i genitori e la ragazza ormai divenuta maggiorenne. L’uomo pur di consumare rapporti sessuali con la giovanissima avrebbe offerto somme di denaro e prodotti alimentari. Lo scorso 4 dicembre M. G. fu rinviato a giudizio dal Gup del Tribunale di Messina.

Continua a leggere altre notizie su
Patti