98zero

La Polizia di Stato arresta pusher. Sottoposto a controllo, nascondeva cocaina e marijuana

Messina – Nascondeva cocaina e marijuana a bordo dell’auto su cui i poliziotti delle Volanti, impegnati nel controllo del territorio, lo hanno notato ieri pomeriggio, intorno alle 17.00, in via San Paolo, alle spalle del Palacultura  Antonello da Messina.

L’uomo, AHMETAJ Ergys, cittadino di nazionalità albanese, 26 anni, pregiudicato, era così impegnato a rovistare con la torcia del cellulare all’interno della sua Citroen C3 da non accorgersi dell’arrivo dei poliziotti. Quando gli agenti erano ormai a pochi passi dall’auto, il 26enne ha tentato inutilmente di disfarsi di una parte di sostanza stupefacente, gettandola dallo sportello posteriore.

Altra marijuana e alcuni grammi di cocaina erano praticamente ovunque nell’auto, distribuiti in sacchetti e confezioni tra sedili e tappetini. Rinvenuti, altresì, due bilancini di precisione per la pesatura della sostanza stupefacente, due attrezzi per la pressatura, una macchina per il confezionamento delle buste in cellophane, due noccoliere e la somma di euro 1.165.00.

Il cittadino albanese aveva con sé le chiavi di una seconda auto, una BMW, parcheggiata lungo la via XXIV Maggio, all’interno della quale, nel cofano, i poliziotti hanno rinvenuto un altro bilancino ed un ulteriore quantitativo di droga per un totale complessivo di 2 chili e mezzo di marijuana e 5 grammi di cocaina.

La Citroen C3, acquistata per poche centinaia di euro e lasciata appositamente in sosta, così come ammesso dal 26enne, era facilmente raggiungibile in ogni momento e serviva per custodire la sostanza stupefacente.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo, dopo l’arresto, è stato trasferito presso la locale casa circondariale.

 

Continua a leggere altre notizie su
Messina
Invia una Segnalazione