98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

La consigliera Marzia Pappalardo si stacca dalla maggioranza e si dichiara indipendente

Pettineo – Tanti indizi, si sa, fanno una prova. E di indizi di insoddisfazione e di distacco ce ne sono stati tanti negli ultimi mesi da parte della consigliera comunale Marzia Pappalardo, culminati ieri quando la vice presidente del Consiglio comunale ha ufficialmente abbandonato il gruppo di maggioranza “Pettineo Domani” e si è proclamata indipendente.

Vi era nell’aria da diversi mesi tensione, lo si intuiva anche dalle “frecciatine” sui social e nelle piazze, preludio di quella rottura definitiva e irreversibile con il gruppo di maggioranza che è arrivata proprio nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale.

“Voglio ricordare – ha dichiarato attraverso una nota Marzia Pappalardo – che la mia adesione alla lista Pettineo Domani e quindi al programma del Sindaco a cui la stessa era collegata, è avvenuta perché ne ho apprezzato contenuti, finalità e modus operandi. Ricordo, perfettamente, che ci si riprometteva di portare avanti programmi e iniziative solo dopo che ogni singolo consigliere avesse avuto cortezza di ciò che si andava trattando e soprattutto dopo un ampio dibattito, un confronto che potesse servire a migliorare ogni atto dell’amministrazione (…)Mi duole ricordare i proponimenti annunciati in campagna elettorale, come molti di essi siano stati disattesi (…)Con responsabilità e competenza ho fatto votare l’attuale sindaco; ad un anno e mezzo dalle elezioni, Signor Sindaco e cari Consiglieri di maggioranza quello che personalmente rimane in me, oltre alla immutata voglia di fare e di mettermi in gioco giorno per giorno, di lavorare per mantenere gli impegni presi con i cittadini, è un grande senso di impotenza, quella sensazione di amaro in bocca che ti lasciano le vicende, i fatti e gli atteggiamenti. E’ di tutta evidenza che – ha continuato la consigliera – in relazione ai risultati fino ad oggi ottenuti, il lavoro del Consiglio Comunale non brilli per iniziative nè tantomeno per confronto e proposte. Alla luce di quanto detto, fermo restando la mia disponibilità e collaborazione, annuncio la mia indipendenza dal gruppo di Pettineo Domani riservandomi di esaminare e dunque votare ogni singolo provvedimento che il Consiglio Comunale tratterà. Continuerò questo percorso da sola in modo da poter decidere con la mia testa, e le mie scelte finalmente prenderanno forma e avranno modo di essere espresse”.

La replica del sindaco Ruffino e del gruppo Pettineo Domani non si è fatta attendere e qualche ora dopo attraverso un lungo comunicato stampa, convintamente hanno dichiarato: – “Il gruppo Pettineo Domani non perde pezzi, è coeso e compatto come non mai”. “Tra le righe della sua nota si legge una sorta di “vittimismo” come se le colpe dei suoi malumori fossero stati causati dai componenti del gruppo stesso, dal Sindaco e dal Presidente del Consiglio, che a suo dire, peccherebbe anche di scarsa personalità. La stessa non si rende conto che la causa di tutti i suoi mali è proprio lei stessa che, probabilmente, non si è mai sentita figlia del gruppo “Pettineo Domani”, o meglio, non ha mai fatto squadra!”.

Tante le “accuse” mosse nei confronti della consigliera Pappalardo come “rivendicare ruoli di prim’ordine dall’alto delle preferenze ottenute” o le assenze ai Consigli Comunali, a quest’ultima affermazione la consigliera Pappalardo si è difesa, nel corso del Consiglio comunale, ribadendo che le assenze sono state solo in numero di tre, e sono consentite dalla normativa.

“Per tutto quello che si è appena detto, possiamo affermare quindi – conclude il sindaco Ruffino – che la consigliera Pappalardo era fuori già da tempo dal gruppo di maggioranza, qualora ne abbia mai realmente fatto parte! Oggi ha semplicemente ufficializzato ciò che nei fatti è sempre stato. Il suo dichiararsi ‘indipendente’ in aula di consiglio era un atto dovuto e finalmente stamattina ha fatto il suo ‘coming out’”.

“E’ evidente che la tanto decantata armonia non c’è o forse non c’è mai stata sin dal momento dell’insediamento – ci tengono a precisare con una nota il gruppo di minoranza “Progetto Futuro” – e siamo disponibili al confronto del tutto trasparente, riconoscendo nella persona di Marzia Pappalardo un valido elemento con il quale sostenere una politica di criticità attiva con la finalità di salvaguardare il bene comune”.

Coeso o no, che il 2018 non si chiuda bene per il primo cittadino e per il gruppo “Pettineo Domani” pare sia un dato di fatto. La dichiarazione d’indipendenza della prima degli eletti nella lista a sostegno del sindaco Ruffino, arriva solo dopo un anno e mezzo dalle elezioni comunali dell’11 giugno 2017, se tale mossa sia preludio di un passaggio in minoranza questo si vedrà più avanti, ad oggi Marzia Pappalardo resterà indipendente.

Continua a leggere altre notizie su
Pettineo