98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Omid Zendeghi – Speranza di vita. La mostra di Layla e la sua arte che viene da lontano

Naso – E’ stata inaugurata nel pomeriggio dello scorso 19 dicembre presso la Sala consiliare del Comune di Naso, presso l’IPSC, la mostra “speranza di vita “ di quadri su legno intagliato, di Leyla Azad, iraniana beneficiaria del progetto Sprar –Sistema per richiedenti Asilo e Rifugiati  di Capo d’Orlando.

Nella splendida cornice del paese di Naso, presenti alla inaugurazione, anche operatori d’accoglienza, docenti del corpo insegnate dell’istituto Professionale  e beneficiari del Progetto Sprar di Terme Vigliatore intervenuti per l’occasione in un spirito di scambio e comunione. L’evento è stato occasione per approfondire con il Sindaco di Naso, Avv. Daniele Letizia, la Coordinatrice del Progetto Dott.ssa Antonella Paladina, e l’Avv Federico Miragliotta  Presidente del Consorzio di Cooperativa Sociali Xenia, dinnanzi ad un pubblico attento e partecipe, alcuni aspetti legati alla possibile gestione virtuosa del sistema accoglienza e alla integrazione sociale, culturale ma anche lavorativa dei migranti sul territorio nazionale e siciliano, di cui Layla con la sua storia, rappresenta un esempio concreto. La mostra itinerante che verrà  ospitata a Naso, dal 19 dicembre al 7 gennaio, si inserisce nel contesto di buon prassi operative, nel settore di riferimento, che in questi ultimi anni hanno caratterizzato il lavoro della Cooperativa Servizi Sociali di Capo d’Orlando gestore del Progetto. A conclusione dell’inaugurazione, dinnanzi ad una Leyla fiera ed emozionata che parlando in italiano ha ringraziato i presenti e donato una sua opera al primo cittadino nasense, è stato anche proiettato il Cortometraggio scritto da Miragliotta e diretto da Davide Cuscanà, Come un Carillon, video narrazione liberamente tratta dalla storia della artista iraniana che potrete visionare al link https://www.youtube.com/watch?v=9KjZ0sQ4gz0

Continua a leggere altre notizie su
Naso