98zero

Il gruppo consiliare “Viviamo Galati” chiede delucidazioni sul personale precario

Galati Mamertino – Il gruppo dei Consiglieri decaduti “Viviamo Galati” ha chiesto, all’Amministrazione Comunale, delucidazioni sulla questione del personale precario, attraverso un comunicato stampa pubblicato sulla propria pagina Facebook.

I componenti del gruppo “Viviamo Galati”, Calogero Barone, Davide Di Nardo, Giuseppe Drago, Federico Miceli e Antonella Truglio, vogliono avere notizie e informazioni più chiare sui bandi pubblici per la stabilizzazione dei precari.

Questo il testo integrale del comunicato stampa:

Un insolito silenzio regna nel comune di Galati Mamertino. Da quando si è consolidato il sistema politico del tre+uno (Sindaco/Vice-Sindaco/Assessore). più una insolita quota rosa scelta in modalità random, sembra sia calata un’apatica e silenziosa rassegnazione da parte dei cittadini, che in maniera silente manifestano il loro dissenso. L’Amministrazione Comunale dal canto suo è apatica e assente. Solo i mezzi telematici ci consentono di comprendere l’attività di una Giunta che ‘opera’ e non dialoga. Qualche giorno fa siamo rimasti stupiti dalla lettura di una deliberazione, pubblicata sul sito del Comune, la n. 247 del 6 Dicembre, riguardante i contrattisti sulla quale non abbiamo voluto fare allarmismo, ma di cui non comprendiamo il senso. Qualche mese fa le dichiarazioni trionfalistiche da parte dell’Amministrazione ci avevano portato a ritenere che i bandi pubblici, per la stabilizzazione del personale precario, sarebbero stati pubblicati da lì a poco. Così non è stato, anzi questa delibera ci fa capire, al contrario, che il percorso di stabilizzazione è ancora in salita. Si vocifera che il Sindaco abbia tranquillizzato il personale sulla necessità dell’atto. Noi del gruppo consiliare decaduto vogliamo risposte. Invitiamo e diffidiamo il Sindaco a un pubblico dibattito, in cui spieghi ai cittadini cosa intende fare in materia di personale. Quali rischi concreti corrono i contrattisti di non essere stabilizzati? Sono state avviate interlocuzioni con le istituzioni regionali, per comprendere se anche i nostri lavoratori saranno costretti a presentare domanda alla Resais S.p.a? Questo gruppo manifesta, fin d’ora, disponibilità a un incontro pubblico, in una giornata che codesta Amministrazione vorrà stabilire.

Il gruppo dei Consiglieri decaduti

Continua a leggere altre notizie su
Galati Mamertino
Invia una Segnalazione