98zero

Arrestato un 36enne di ucria per estorsione nei confronti dei genitori ed un 18enne per detenzione di droga

Sant’Agata Militello – Nella mattinata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sant’Agata di Militello hanno arrestato, in flagranza di reato, D.V.N. 18enne di Alcara Li Fusi (ME), ritenuto responsabile del reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti, poiché sorpreso in possesso di un considerevole quantitativo di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri, nell’ambito del progetto denominato “Scuole Sicure”, predisposto, a livello nazionale, per incrementare l’azione di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità dei plessi scolastici, hanno svolto dei servizi di osservazione, e controllo nei pressi della fermata centrale dei pullman che servono, con servizi di linea, gli studenti che dai comuni limitrofi raggiungono Sant’Agata di Militello per frequentare gli Istituti scolastici. I militari, insospettiti dall’irrequietezza del giovane, hanno controllato il 18enne ed hanno proceduto a perquisizione personale nei suoi confronti, rinvenendo diverse dosi di marijuana confezionate e pronte per essere cedute nonché una consistente somma in contanti. La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del ragazzo ove sono state rinvenute e sequestrate altre dosi di marijuana e di hashish, nonché banconote di vario taglio. Sono state complessivamente sottoposte a sequestro 15 dosi di sostanze stupefacenti, per un peso di circa 30 grammi e quasi 900 euro in contanti.

D.V.N., ritenuto responsabile del reato di detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, è stato arrestato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione a disposizione della Procura della Repubblica di Patti (ME). Questa mattina è comparso davanti al Giudice del Tribunale di Patti che ne  ha convalidato l’arresto, disponendo a suo carico la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Nel corso della scorsa notte, i carabinieri delle Stazioni di Ucria e S. Angelo di Brolo hanno arrestato in flagranza di reato R.A., 36enne ucriese, ritenuto responsabile del reato di “estorsione”.

Avvertiti da una richiesta di intervento giunta al numero di emergenza 112 da parte degli anziani genitori dell’arrestato, i quali avevano esposto che il figlio li aveva minacciati con un coltello per costringerli a consegnagli del denaro, le pattuglie dei carabinieri di Ucria e Sant’Angelo di Brolo, sono arrivate presso l’abitazione dei richiedenti ed hanno sorpreso l’uomo in possesso del denaro in contanti e della carta bancomat della madre che si era appena fatto consegnare, sotto la minaccia di un coltello.

I militari, accertata la dinamica dei fatti, hanno arrestato l’uomo, che è stato tradotto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Patti a disposizione della locale Procura della Repubblica, in attesa dell’udienza di convalida.

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo