98zero

Tentata violenza sessuale. 78enne a giudizio, tentò di avere rapporti con una 13enne

Patti – Dovrà comparire il prossimo 14 dicembre davanti al collegio giudicante del Tribunale di Patti, M. G., residente nel comprensorio nebroideo che avrebbe cercato di avere rapporti sessuali con una tredicenne , offrendo denaro e generi alimentari alla madre.

L’ha decretato il Gup del Tribunale di Messina, che ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti del settantottenne, difeso dall’avvocato di fiducia, Achille Befumo, del foro di Patti. I genitori, si sono costituiti parte civile nell’interesse della figlia, con l’assistenza dell’ avvocato Giuseppe Faraci. Secondo l’accusa, si legge tra l’altro nella richiesta di rinvio a giudizio: “l’uomo in esecuzione del medesimo disegno criminoso ed anche in tempi diversi, avrebbe compiuto atti idonei diretti, in modo non equivoco, ad intrattenere rapporti sessuali a pagamento con una minore, tramite l’intermediazione della madre e rivolgendo a quest’ultima richieste in tal senso, in cambio di denaro e di altre utilità, non riuscendo nel suo intento per l’opposizione della donna”.
Continua a leggere altre notizie su
Patti