98zero

Le connessioni tra arte e psiche nel processo educativo dei ragazzi

Brolo – Consensi e approvazioni per la mostra figurativa e dimostrativa della prof. Giordano.

Grande successo per l’attività organizzata dal “Cenforum” della prof. Angela Giordano presso la sala multimediale “Rita Atria” di Brolo, incentrata su una mostra figurativa che intende dimostrare le attinenze fra arte e psiche nel processo di apprendimento dei ragazzi in età scolare.

La mostra dal titolo  “Chi non ha peccato scagli la prima pietra” si sta infatti prolungando ben oltre la data di chiusura fissata in precedenza: “Nella settimana appena conclusa – afferma la docente Giordano – ho riscontrato consensi e approvazioni che gratificano l’azione e gli sforzi compiuti per allestire questa mostra attraverso un’ambientazione adeguata a rimarcare quel difficile percorso di una persona lasciata sola da chi, invece, avrebbe dovuto recepire e far proprio un programma educativo e didattico che riguarda da vicino l’intero sistema di istruzione italiano”.

“Ancora una volta – aggiunge la docente – a parte i presenti che hanno dimostrato sensibilità e condivisione, ci sono state “grandi” assenze. Il riferimento è a quanti,  per insensibilità verso i giovani, per ottusità mentale o per paura di essere coinvolti in un gioco aperto di discussione sui valori di quella cultura che fino ad ora non è stata capace di trasformare in meglio la società, si sono ritirati prima di giocare”. Oltre alla scarsa considerazione di parte della stampa locale, la prof. Giordano ha evidenziato anche l’assenza del Provveditore agli studi di Messina. “Ma il progetto evolutivo continuerà”, conclude la docente.

Continua a leggere altre notizie su
Brolo
Invia una Segnalazione