98zero

Raccolta differenziata al 40%, maggiori controlli contro l’abbandono di rifiuti

Barcellona – I dati relativi alla raccolta differenziata si mantengono sostanzialmente intorno al 40%. Nessuna crescita rispetto a quelli diramanti la volta precedente.

La città tuttavia ha subito conseguito risultati che altre realtà siciliane faticano a raggiungere. Ma evidentemente non basta! Dal canto suo, il Comune, pur in uno scenario difficile, sta cercando di migliorare l’efficienza del servizio e contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. La coscienza civile può condurre a risultati positivi più di qualsiasi azione di controllo e repressione. Basterebbe considerare che differenziare conviene a tutti:  ridurre le quantità della frazione indifferenziata significa immediatamente ridurre le quantità trasportate e conferite in discarica; significa, dunque, sopportare minori costi, e, in definitiva, costruire il presupposto per la riduzione delle tariffe della TARI che la legge impone debbano coprire – per intero – la spesa sostenuta per il ciclo dei rifiuti.
Ancora maggiori controlli, dunque, e sanzioni a carico di chi abbandona rifiuti in violazione di un obbligo
morale prima ancora che di legge, e miglioramenti del sistema di raccolta, per quanto sarà possibile entro i confini definiti dai vincoli di legge e di contratto, ma la questione si deve accentrare comunque sulla coscienza civile come strumento per superare le criticità.

Continua a leggere altre notizie su
Barcellona