98zero

Operazione Picasso, tre condanne in abbreviato

Barcellona – Tre condanne con il rito abbreviato nell’ambito dell’operazione Picasso sono state decise dal Presidente del Tribunale, Giovanni De Marco, in funzione di Gip, su richiesta del sostituto procuratore Alessandro Liprino che ha coordinato le indagini.

L’operazione Picasso smantellò, nel maggio scorso, una banda dedita a furti e razzie di merci da supermercati e appartamenti. Otto anni di reclusione sono stati inflitti a Carmelo Sgrò, 24 anni, di Spadafora per il quale è stata rigettata la richiesta di scarcerazione e al quale è stata inflitta anche una multa di duemila euro. Tre anni e quattro mesi sono stati inflitti a Giuseppina Roberta Saia, 37 anni, di Pace del Mela. La donna è stata comunque assolta dall’associazione a delinquere per non avere commesso il fatto e ha ottenuto anche la revoca dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Un anno e quattro mesi di reclusione e una kulta di 1400 euro sono stati inflitti a Maurizio Milio, 49 anni, di Milazzo, che ha ottenuto la sospensione della pena.

Saranno invece processati con il rito ordinario, nell’udienza del prossimo 17 dicembre, gli altri 8 componenti della banda: il milazzese Francesco Ruvolo, inteso Franco, 62 anni di Milazzo; Sascha Luigi Calderone, 33 anni di Pace del Mela; Andrea Cuzzupè, 42 anni di Archi di San Filippo del Mela; Vincenzo Rodriguez, 26 anni, di Spadafora; Graziella Crudele, 48 anni, e Maria Ruvolo, 28 anni, entrambe di Milazzo.
Continua a leggere altre notizie su
Barcellona