98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Consolidamento strade provinciali, ben 900mila euro a Librizzi e Montagnareale

Librizzi – Insieme al comune di Montagnareale, anche Il piccolo paese collinare di Librizzi incassa un ingente finanziamento per il consolidamento e la messa in sicurezza della Sp 126.

Si è tenuta presso gli uffici della Città Metropolitana di Messina la conferenza dei servizi per l’approvazione del progetto esecutivo relativo ai lavori di consolidamento del piano viario e messa in sicurezza delle strade provinciali 126 e 132, ricadenti nel territorio dei comuni di Librizzi e Montagnareale. Il progetto è stato approvato e prevede la realizzazione di opere per un importo complessivo di 900mila euro.

Per quanto concerne il Comune di Librizzi, gli interventi riguarderanno l’arteria provinciale che dal bivio di Colla (Km. 0 della Sp 126) conduce alla frazione Nasidi. Qui verranno realizzati importanti lavori di manutenzione straordinaria con l’obiettivo di migliorare il livello di sicurezza dell’arteria attraverso l’implementazione di sistemi di contenimento dei veicoli, la manutenzione della pavimentazione stradale, il miglioramento della regimentazione delle acque superficiali e il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale.

Si segnalano, in particolare, gli interventi di rifacimento del cassonetto stradale al km. 3,500 (ingresso del paese), nel tratto limitrofo al belvedere, e la bonifica della pavimentazione stradale dalle radici di risalita nei pressi del cimitero (km. 4,050).

“Avendo completato l’iter tecnico-amministrativo di nostra competenza, attendiamo – riferisce il sindaco Renato Di Blasi – che la Città Metropolitana pubblichi il bando di gara e che quindi si possa dare inizio a questi lavori di primaria importanza per il nostro territorio. Nel condividere con i librizzesi la nostra soddisfazione, non possiamo non ringraziare – ha concluso il primo cittadino – quanti hanno reso possibile questo risultato, a partire dal progettista Sciutteri e dai suoi collaboratori, passando per il Rup Privitera, il sindaco metropolitano e il nostro ufficio tecnico”.

 

Continua a leggere altre notizie su
Librizzi