98zero

Una bella giornata di prevenzione cardio e cerebrovascolare a S. Stefano di Camastra

Stefano di Camastra – Torna la prevenzione nella città delle ceramiche, e si ritorna a parlarne in una “Giornata di Prevenzione cardio e cerebrovascolare” organizzata nella mattinata di ieri, 25 novembre, dal Comitato CRI Valle dell’Halaesa.

L’evento nato con l’obiettivo di sensibilizzare e informare la popolazione, ha avuto un grande successo e una grande partecipazione.

Sin dalle 9 della mattina di domenica, presso i locali della società operaia di S. Stefano di Camastra, sono stati offerti ai cittadini controlli gratuiti dei parametri collegati ai più importanti fattori di rischio vascolari: glicemia, pressione arteriosa, elettrocardiogramma e determinazione del rischio cardiaco. E’ stata effettuata una valutazione individualizzata del rischio cardio e cerebrovascolare, corredata dall’indicazione delle strategie di modifica dello stile di vita e di controllo dei fattori di rischio che aiutano a prevenire le manifestazioni delle malattie cerebrovascolari. Sono stati sapientemente spiegati, dunque, come individuare segni e sintomi precoci insieme a consigli e raccomandazioni per un corretto stile di vita ed eventuali programmi successivi di intervento di prevenzione e trattamento specifici e mirati. Insomma una giornata utilissima che si è protratta sino alle ore 13.

Un successo che è frutto del grande impegno della rappresentante giovani del Comitato CRI Valle dell’Halaesa, Salvatrice Di Marco, da sempre attiva nel sociale e particolarmente attenta a queste tematiche. E’ proprio Salvatrice Di Marco che ha voluto fortemente questa giornata con l’importante collaborazione attiva dei volontari e dei medici Cristian Ferro, Debora Mazzù e Mariagrazia Travagliato che sono stati disponibili per tutta l’intera mattinata. L’iniziativa dunque punta a diffondere la cultura della prevenzione fornendo indicazioni corrette e pertanto aderire all’evento è stato vantaggioso per i cittadini che hanno potuto usufruire di consigli di personale qualificato, utili ad effettuare scelte consapevoli e a modificare comportamenti non corretti, con la conseguenza di ridurre il rischio di ammalarsi. “Giornate di questo tipo sono importantissime per tutti – ha dichiarato con determinazione Salvatrice Di Marco – perché prevenire è meglio che curare!”. “Ringrazio a nome di tutti i volontari, i soci della società operaia e il presidente Giovanni Todaro per l’ospitalità – ha concluso la rappresentante del Comitato CRI Valle dell’Halaesa – ringrazio i medici che hanno preso parte alla giornata il dottore Ferro, la dottoressa Mazzù e la dottoressa Travagliato, medico di punta del Comitato Valle dell’Halaesa, e naturalmente tutta la comunità di Santo Stefano di Camastra per aver accolto l’invito e aver partecipato con grande entusiasmo all’importante iniziativa di prevenzione”.

Continua a leggere altre notizie su
S. Stefano C.
Invia una Segnalazione