98zero

Gli alunni ITET del Sistema Moda impegnati a Bagheria tra le ville settecentesche

Sant’Agata Militello – Una lezione, di un giorno, fuori dalle aule per gli studenti dell’articolazione Sistema Moda dell’ITET “Giuseppe Tomasi di Lampedusa”.

Un appuntamento tra la storia e l’arte per i ragazzi che, in visita alla città di Bagheria, sono stati immersi nei racconti e nelle rappresentazioni immortalate nelle meravigliose Villa Cattolica e Villa Palagonia. Accompagnati dalle docenti Domenica Spitaleri, Laura Barbera, Francesca Mandalà e Teresa Carrara gli alunni hanno ascoltato la guida, che ha spiegato loro le opere custodite nel Museo dedicato all’artista bagherese Renato Guttuso. Oltre alla produzione del famoso pittore, rappresentativa di oltre quarant’anni di attività, Villa Cattolica ospita anche opere di artisti del XX secolo quali, fra gli altri, Cagli, Mario Schifano, Onofrio Tomaselli, Silvestre Cuffaro, Giuseppe Pellitteri.

Le opere di Guttuso spaziano dai dipinti alle sculture, dai disegni alle incisioni e vanno dalle opere degli anni trenta alle ultime dell’artista bagherese.

Il museo dispone anche di una sezione etnografica nella quale sono esposti diversi carretti siciliani finemente scolpiti e istoriati e di una ricca sezione dedicata alle locandine, manifesti cinematografici.

La seconda tappa di giornata è stata dedicata a Villa Palagonia, sede al momento dell’esposizione “Museo del Costume”. Officine del Costume, per il mese di Novembre, ha infatti allestito uno shooting a porte aperte. Gli studenti hanno cosi potuto ammirare in azione fotografi e modelle impegnati a dare vista a “Mostri” in eccentrica veste e a suggestioni settecentesche. La costruzione voluta da Don Ferdinando Gravina è conosciuta al mondo come la “Villa dei Mostri“, dovuta alla particolare decorazione che adorna i muri esterni dei corpi bassi. Un’atmosfera magica da racchiudere in un abito disegnato su ispirazione dei vestiti in mostra: questo è stato alla fine il compito assegnato agli alunni del Sistema Moda, per far sviluppare oltremodo le loro abilità, stimolate attraverso questa esperienza straordinaria.

Continua a leggere altre notizie su
Sant'Agata M.llo