98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

La minoranza chiede il recupero della dismessa stazione ferroviaria di Gliaca ed il Sindaco risponde

Piraino – “Recuperare i locali della dismessa stazione ferroviaria di Gliaca per eliminare un pericolo imminente e restituire alla comunità pirainese un bene immobile che torni finalmente ad essere utile”, è la proposta fatta dal gruppo consiliare Piraino Giovane e Solidale  con una nota indirizzata all’Amministrazione comunale, sollecitandola affinchè si adoperi il prima possibile per la messa in sicurezza dell’edificio, interessando eventualmente gli enti competenti e responsabili, nonché di avviare l’iter amministrativo per l’acquisizione in comodato d’uso dei locali.

I quattro consiglieri Salvatore Cipriano, Pina Saggio, Maria Teresa Maddalena e Antonino Foti Cuzzola evidenziano come addirittura nei giorni scorsi è stato necessario transennare la zona a causa della caduta di calcinacci che hanno interessato anche la zona in cui esiste l’unico parcheggio per disabili della Piazza Stazione.

La vecchia stazione ferroviaria, invece da vecchio rudere pericolante e  pericoloso, “potrebbe diventare il luogo ideale dove poter realizzare attività e/o interventi di rilievo artistico e socioculturale.

“Diversamente, come succede in altri comuni limitrofi, gli stessi locali potrebbero essere utilizzati per attività aventi funzioni più prettamente operative nell’ambito dei servizi turistici, di protezione civile o di polizia municipale. Da anni, purtroppo, questa struttura risulta essere totalmente abbandonata e sono lontani i tempi in cui i treni effettuavano le fermate anche a Gliaca, per la comodità di pendolari e studenti del Comune di Piraino”.

I consiglieri di Piraino Giovane e Solidale, ma anche i numerosi residenti del posto, così come le attività commerciali della zona, chiedono risposte rassicuranti da parte dell’amministrazione comunale e dagli enti responsabili dell’edificio.

La risposta del Sindaco Maurizio Ruggeri non si è fatta attendere.

“In riscontro al gradito suggerimento inerente il riutilizzo della vecchia stazione ferroviaria di Gliaca, scrive il primo cittaidno, da parte dei consiglieri comunali d’opposizione, si rappresenta che questa amministrazione ha già da tempo in atto accordi ed interlocuzioni con la direzione RFI di Roma e di Palermo per il trasferimento, nelle forme previste dallo stesso Istituto, delle strutture della dismessa stazione ferroviaria di Gliaca. Come accennato dagli stessi consiglieri il recupero e l’utilizzo di detti locali sono stati oggetto della campagna elettorale dello scorso anno e quindi con l’occasione si coglie la disponibilità, dei suddetti consiglieri, a collaborare per il raggiungimento dell’obiettivo comune per il paese di Piraino che, si ribadisce, conclude maurizio Ruggeri, vede comunque questa amministrazione fortemente impegnata nel recupero e riutilizzo dell’edificio”.
Continua a leggere altre notizie su
Piraino