98zero

Due capodogli avvistati nel mare di Gliaca di Piraino

Piraino – Qualche giorno fa avevamo pubblicato un video con il sospetto che numerosi capodogli stavano attraversando lo specchio di mare della nostra costa. In effetti le riprese erano state effettuate da lontano e non era proprio comprensibile. Questa volta non ci sono dubbi.

In questi ultimi giorni dell’estate di San Martino in cui le temperature si avvicinano a 30° ed il mare è calmissimo, non è difficile, per chi possiede un’imbarcazione e decide di farsi un breve giro lungo le azzurre acque del nostro mare, fare dei piacevoli incontri, anche con dei grandi mammiferi che non sono soliti avvicinarsi così tanto a riva.

Dopo la famiglia di delfini avvistata nel mese di luglio nello specchio di mare tra Brolo e Gliaca di Piraino, quest’oggi Basilio Magistro e Santino Contenta, “due dilletanti che stavano facendosi  un giro in barca a mare” – così amano definirsi – hanno  avvistato, nel mare di Gliaca di Piraino due capodogli di grosse dimensioni.  “E quando meno te lo aspetti – hanno commentato i due – passa lui, il grande e maestoso capodoglio”. Gli enormi cetacei sono stato visti affiorare dall’acqua del mare e sono stati subito immortalati dai telefonini dei due. Sfortunatamente – continua Basilio Magistro –  non sono riuscito nel video a riprendere il secondo capidoglio, anche se era vicino al primo, in quanto è emerso in superficie in un secondo momento”.

Il capodoglio è un cetaceo di circa 15 metri, e ha un peso intorno a 40 tonnellate. Vive al largo ma sovente si fa notare nel mare delle Eolie. Campione incontestato di apnea, può tuffarsi fino a profondità superiori a 2.000 metri e restare sott’acqua per più di un’ora.

Continua a leggere altre notizie su
Piraino
Invia una Segnalazione