98zero

Condannato un imprenditore mirtese per appropriazione indebita

Mirto – Il Giudice monocratico del Tribunale di Patti, Dott.ssa Rita Sergi, ha condannato un imprenditore mirtese per appropriazione indebita nei confronti di una sua dipendente.

L’imprenditore di Mirto dovrà scontare una pena di 6 mesi di reclusione e dovrà pagare una multa di 300,00 euro, oltre al pagamento delle spese processuali e al risarcimento dei danni, patiti da una ex dipendente della ditta, a cui era a capo.

L’ex dipendente si è costituita parte civile con l’Avv. Giuseppe Allò, originario di Mirto, e adesso  quindi ha visto riconosciuti i suoi diritti.

L’imprenditore di Mirto, nella qualità di amministratore unico della società, era stato citato in giudizio, in quanto si era procurato un ingiusto profitto e si era appropriato di somme consistenti nelle detrazioni INPS, concesse alla dipendente. Le detrazioni erano state erogate per il periodo di astensione obbligatoria e facoltativa dal lavoro per maternità, e per il godimento del congedo parentale.

Continua a leggere altre notizie su
Mirto