98zero
Corte Schippi Ristorante provincia di messina

Straordinario successo della seconda edizione della “Festa d’Autunno”

Tusa – Una passeggiata all’insegna della natura, dell’aria incontaminata, di panorami mozzafiato e del buon cibo: è questa la formula vincente che ha consentito lo straordinario successo della seconda edizione della “Festa d’Autunno” svoltasi ieri, domenica 21 ottobre, nell’area attrezzata “San Felice di Nicosia”, all’interno del magnifico Bosco di Tardara.

Record di presenze, dunque, in questo fine settimana a Tusa e nella frazione marinara di Castel di Tusa, dove molti ristoranti hanno registrato notevole affluenza e tantissimi turisti hanno affollato la spiaggia, merito anche della splendida manifestazione che ha stimolato cittadini, visitatori e curiosi e della bella giornata che ha permesso di percorrere oltre 4 km di incantevoli sentieri rurali, a piedi, per circa 2 ore di intenso cammino, godendo di panorami unici tra l’incantevole azzurro del cielo che si confonde nel blu intenso del mare delle Eolie e il verde delle ridenti montagne.

L’intensa giornata della “Festa d’Autunno” è iniziata con il raduno alle 8 nel piazzale della stazione di Castel di Tusa e nel piazzale S. Antonio di Tusa, mentre la vera e propria escursione è cominciata intorno alle 9 dalla contrada Portella Parrinello e ha permesso ai visitatori di toccare con mano la flora locale, illustrata lungo il cammino dai volontari del Servizio Civile Nazionale. A disposizione, dei tanti partecipanti che non hanno voluto o potuto partecipare al cammino a piedi, una navetta completamente gratuita. All’arrivo nell’area attrezzata “San Felice da Nicosia” tutti hanno potuto degustare i prodotti tipici del territorio e le pietanze tipicamente locali, riuscendo a coniugare benessere del corpo e della mente, nel pieno rispetto dell’ambiente. Ha suscitato molto interesse nei presenti anche il meeting dal titolo “Risorsa boschiva: natura, bellezza e turismo”, mentre i più piccoli sono stati coinvolti con grande entusiasmo in giochi e laboratori didattici a loro interamente dedicati, dai volontari del servizio civile.

Un evento ben riuscito e sicuramente da riproporre, grazie all’organizzazione impeccabile dell’amministrazione comunale con la collaborazione del Corpo Forestale della Regione Sicilia, dei volontari del Servizio Civile Nazionale, dei Lions e di tutte le associazioni locali. Un passo avanti, dunque, verso la destagionalizzazione turistica, quale volano di crescita e sviluppo dell’intero territorio, che è la vera sfida del primo cittadino di Tusa e di tutta l’amministrazione: “Ringraziamo tutti i partecipanti – ha dichiarato notevolmente soddisfatto il sindaco Luigi Miceli – sottolineando quanto sia necessario ampliare il più possibile la stagione estiva, fruttando tutte le risorse presenti nel territorio comunale, la cui offerta turistica va oltre rispetto a quella tradizionalmente balneare. Arte, archeologia, ambiente, natura e cultura costituiscono i presupposti fondamentali su cui costruire il futuro della comunità tusana e dell’intero comprensorio”.

Continua a leggere altre notizie su
Tusa